Home » Benessere » Sesso, cade un mito: il sale rosa non è il nuovo Viagra

Sesso, cade un mito: il sale rosa non è il nuovo Viagra

Non tutti lo conoscevano ma chi ne era informato andava diffondendo in giro tutti i benefici del “sale rosa dell’Himalaya”. Questo minerale, effettivamente usato in Asia per condire molti cibi prelibati, veniva considerato dalla medicina cinese e anche dalle nuove mode europee come un vero toccasana. Ottimo contro l’ipertensione, fantastico contro la ritenzione idrica, il sale rosa era anche detto “il Viagra naturale” perché favoriva il ritorno del desiderio e della potenza maschile! Purtroppo oggi sappiamo che nulla di tutto questo è vero.

Un italiano lo ha smascherato

Merito di un chimico italiano, Dario Bressanini, il cui scopo nella vita è smontare le bufale di matrice scientifica. I suoi studi sul sale rosa dell’Himalaya hanno scoperto che il colore è dovuto a residui di ferro della roccia da cui viene estratto e che contiene anche il cadmio, assente nel nostro sale bianco. Il cadmio, per chi non lo sapesse, è una sostanza che se assunta in eccesso può scatenare tumori. E non è tutto. Gli studi di Bressanini hanno anche verificato che il sale rosa contiene almeno una ventina di sostanze potenzialmente pericolose al suo interno.

Nessun beneficio sessuale

Per contro, gli studi fatti sulle sue “proprietà benefiche” sono rimasti senza riscontro. Significa che non ci sono prove scientifiche tali da confermare la sua azione contro la pressione alta né tanto meno la sua azione miracolosa come Viagra naturale! L’equivoco nasce una decina d’anni fa quando il solito medico americano dichiarò al mondo di aver riscontrato, in questo tipo si sale, ben 84 elementi oligominerali benefici! La gente ha cominciato a comprarlo senza nemmeno verificare al punto da essere divenuto una moda pericolosa, oltre che costosa! In realtà questo sale, come il nostro marino, viene lavorato e raffinato come da prassi. Non è “incontaminato e intatto” né tanto meno al 100% naturale come si vuol fare credere. Bello da vedere? Sicuramente. Buono da usare, una volta nella vita? Forse sì. Ma purché tutto finisca qui.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Gelato, merenda perfetta per l’estate ma quando darlo ai bambini?

Con il caldo dell’estate non c’è niente di meglio di un buon gelato da mangiare ...

Condividi con un amico