Home » Benessere » Fiori che muoiono, vino acido…. Ecco tutti i falsi miti sul ciclo mestruale

Fiori che muoiono, vino acido…. Ecco tutti i falsi miti sul ciclo mestruale

Qualcuna di noi ricorda ancora la nonna gridare “Non toccare i miei gerani, se hai le tue cose!”. E quando ci tenevano lontane dalla farina e dal cibo, perché rischiavamo di “guastarlo” con le nostre mani “infette di ciclo”? La donna con le mestruazioni non poteva toccare le botti se no il vino inacidiva, non poteva toccare il marito né fare sesso, non poteva lavarsi. Questi falsissimi miti risalgono a un tempo ignorante e molto antico, addirittura al Vecchio Testamento (quindi secoli prima della nascita di Cristo) ma sono stati radicati in noi dall’oscurantismo del Medioevo.

In realtà erano misure igieniche

In realtà, all’epoca in cui furono “creati”, i falsi miti sul ciclo mestruale avevano un loro senso. In tempi in cui l’igiene era scarsa, l’acqua non era per tutti e sicuramente le donne con il ciclo mestruale odoravano non proprio di rose… tenerle lontane significava evitare che inquinassero cibi e piante (molto cibo si ricavava dalle piante!) con le mani sporche di sangue. Una misura di cautela divenuta una condanna e una leggenda. Come sono leggende anche quelle sull’acidità del vino (si credeva che lo stato d’animo nervoso delle donne mestruate trasmettesse “l’acido” alle cose) e sull’utilizzo del proprio corpo in quei giorni particolari.

E anche di prudenza

Fare sesso non era vietato per chissà quale maledizione arcana, ma perché la donna poteva sentire più dolore avendo un rapporto in pieno ciclo e gli uomini potevano trovare sgradevole farlo mentre lei sanguinava. Infine, nemmeno lavarsi è peccato! Piuttosto era sconsigliato -e lo è tutt’ora- fare il bagno durante il ciclo mestruale per via delle emorragie che abbassano la pressione e possono causare svenimenti in acqua, o nella doccia, con le conseguenze terribili che si possono immaginare. Insomma, nel 2017 … quasi 2018… credere a queste favole antiche è quantomeno inopportuno. Basta lavarsi bene le mani per poter toccare fiori, cibo e vino tranquillamente. Basta stare attente per poter fare la doccia e anche fare sesso, se non vi dà fastidio, nonostante il ciclo!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco perché in autunno facciamo meno sesso

In autunno molti animali vanno in letargo e dormono diversi mesi, evitando il freddo. L’uomo ...

Condividi con un amico