Home » Benessere » Sesso: masturbatevi di più per evitare il tumore alla prostata

Sesso: masturbatevi di più per evitare il tumore alla prostata

Il problema del tumore alla prostata è che quando comincia è sempre asintomatico: non fa male, non brucia, non vi accorgete nemmeno di averlo. La soluzione al problema è più gradevole di quanto pensiate: dovete masturbarvi, e parecchio! Lo dice la prestigiosa Università di Harvard dopo aver seguito e testato 30.000 uomini nell’arco di  quasi 20 anni. Gli uomini, sia giovani che adulti (fino a 49 anni di età) dovevano riferire sulla loro attività sessuale, anche “in solitaria” e sui dati relativi ai problemi eventuali di prostata.

Ventuno volte al mese

Tra una eiaculazione e un orgasmo mancato, tra un rapporto a due e i tanti piaceri solitari, i dati hanno espresso chiaramente che l’abitudine a masturbarsi spesso contribuiva ad allontanare lo spettro del tumore alla prostata. In dettaglio, chi si masturbava 4 volte al mese si ammalava di cancro un po’ meno rispetto a chi si masturbava ancora meno. Ma chi riusciva a “farlo” 21 volte al mese, quasi tutti i giorni insomma, non correva proprio alcun rischio di ammalarsi. Il mistero è: come mai? La ricerca non può ancora esprimersi con sicurezza, ma certamente l’eiaculazione “libera” la prostata molto spesso e in questa liberazione si espellono anche sostanze tossiche che possono nuocerle.

Niente più remore

In fase normale, una prostata sana ha dimensioni di una noce, ma con il passare degli anni e con il sopraggiungere di disturbi ingrossa e comincia a deteriorarsi. Lo fa senza particolari sintomi, però, per cui quando poi compare il dolore il tumore è già manifesto o si è esteso al resto dell’organismo. Per questo è importante prevenire, e farlo bene, con l’aiuto di un andrologo. La visita di controllo finora era qualcosa di molto fastidioso e invasivo, oggi però si aggiunge questa novità … sicuramente più felice! E saranno tanti gli uomini che vorranno prevenire il tumore con un sano piacere solitario. Mogli scandalizzate (“non ti soddisfo io?”) e preti catastrofisti (“potresti diventare cieco!!!”) non saranno più ostacoli! 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco perché in autunno facciamo meno sesso

In autunno molti animali vanno in letargo e dormono diversi mesi, evitando il freddo. L’uomo ...

Condividi con un amico