Home » Benessere » Il Parkinson inizia dall’intestino

Il Parkinson inizia dall’intestino

Parkinson, una malattia neurodegenerativa del cervello? Forse no. O meglio, forse non riguarda soltanto il cervello. A mettere un dubbio storico nella mente degli scienziati del 2017 è uno studio pubblicato su JCI Insight che rielabora diversi studi passati sulla malattia scoprendo un collegamento inaspettato con l’apparato digerente. Che c’entrano i neuroni impazziti con il nostro intestino? Sembra una follia, ma non tanto in effetti se è vero che oggi si parla del nostro stomaco e intestino come “il secondo cervello”.

Una proteina tra intestino e cervello

Pare che alcune cellule endocrine intestinali abbiano in sé una proteina particolare, l’alfa-sinucleina. Proprio la mutazione di tale proteina scatena la malattia di Parkinson, in quanto causa la superproduzione e l’aggregazione di cellule nervose dopaminergiche nel cervello. La prova che esiste un collegamento tra intestino e Parkinson viene da un risultato sorprendente registrato in Svezia dove, tra i pazienti malati di ulcera che avevano subito la resezione del nervo vago (che collega intestino e cervello) , il rischio Parkinson diminuiva del 40%. Forse la proteina alterata dell’intestino sfrutta altre proteine “sbagliate” per risalire lungo il sistema nervoso fino al cervello?

Il Parkinson e l’intestino

Questa teoria potrebbe spiegare anche gli effetti del morbo “della Mucca Pazza”. Seguendo anche questi studi si è visto come il sistema immunitario abbia un suo ruolo importante nella manifestazione del Parkinson, e come sappiamo il sistema immunitario è molto ben collegato con l’intestino. Se tutto questo vi lascia a bocca aperta, aspettate di sapere altro … ad esempio, il fumo di sigaretta che di norma fa malissimo proprio all’intestino, nei malati di Parkinson fa da scudo protettivo! Esiste uno studio che collega il fumo alla mobilità intestinale e il fatto che questo diventi un fattore positivo nel Parkinson indica che qualche “ponte” c’è e va percorso tutto per capire come e dove iniziare le battaglie del futuro.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Ricerca, giocare a pallone favorisce sviluppo delle ossa

  Giocare a pallone favorisce lo sviluppo delle ossa. A sostenerlo è una recente ricerca ...

Condividi con un amico