Home » Benessere » Pelle sana in modo naturale? Ecco come si fa

Pelle sana in modo naturale? Ecco come si fa

Acetone, struccante, crema emolliente? Dimenticate questi costosi prodotti cosmetici perché una pelle sana e un sano trattamento dopo-trucco si può ottenere benissimo anche in casa, con metodi assolutamente naturali. A volte i cosmetici migliori li abbiamo in veranda o nel giardino senza saperlo eppure dovremmo ricordare che le nostre antenate e le bisnonne, con pochi soldi e tanta saggezza, già li utilizzavano con successo.

Dal limone allo zucchero alla papaya

Ad esempio, se volete struccarvi usando sostanze naturali provate… a mettere dell’acqua a bollire. Dopo esservi tolte il trucco con una prima passata di acqua normale, aggiungete all’acqua bollente alcune gocce di olio essenziale di tea tree e quando si sprigiona il profumo chinate il viso sul vapore emesso dal pentolino e lasciarsi invadere da esso per circa 10 minuti. Infine lavatevi con acqua molto fredda per sciacquare via i residui di trucco. Se invece volete eliminare la pelle morta, con uno “scrub” del tutto naturale, mescolate insieme due cucchiai di zucchero di canna, poco miele e qualche goccia di succo di limone. Passatevi la “maschera” sulla parte da esfoliare e dopo alcuni minuti lavate con acqua tiepida, prima, e fredda poi. Per una pelle sana ed elastica provate una maschera a base di albume mischiato con limone, lasciando agire sulla pelle pochi minuti prima del risciacquo. Oppure, triturando i fiocchi d’avena e mescolandoli allo yoghurt otterrete una maschera che asciuga gli eccessi sebacei. Per pelle arrossata o lesionata per colpa di punture di zanzara o brufoli, una maschera a base di papaya servirà per placare il bruciore ed eliminare ogni inestetismo.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco cos’è il massaggio shiatsu e perché fa tanto bene

Ci si sdraia per terra, su un materassino morbido, e si aspetta. Si aspetta che ...

Condividi con un amico