Home » Benessere » Ecco il computer che scova i tumori in 10 minuti

Ecco il computer che scova i tumori in 10 minuti

Lo hanno chiamato WATSON come l’assistente di Sherlock Holmes e come lui questo computer nato nei laboratori dell’IBM e testato presso il Genome Center di New York, è un investigatore bravissimo a scovare il colpevole del delitto. In questo caso il “delitto” è il cancro e il colpevole la cellula che lo scatena. Elaborato per intuire le tracce di una massa tumorale, il computer-dottore è riuscito a battere l’uomo svolgendo in 10 minuti una ricerca che di norma richiederebbe almeno 160 ore!

Una gara sul DNA

La “cavia” di WATSON è stato un uomo di 76 anni con un tumore cerebrale abbastanza complesso, un glioblastoma. Chirurgia e chemio avevano avuto pochi risultati, l’uomo era deceduto pochi mesi dopo. Analizzando il suo DNA post mortem si è tentato di capire quale fosse stata la causa che rendeva il tumore immune ad ogni cura. La ricerca è stata condotta sia da scienziati uomini che da WATSON il quale è arrivato prima e con estrema precisione alla risposta finale. Sono state identificate le mutazioni genetiche che rendevano il tumore invincibile e che non erano state individuate da altri esami “normali” precedenti.

Watson è un aiuto prezioso per i medici

Dunque WATSON si è dimostrato abile e veloce, due qualità che nella lotta ai tumori fanno la differenza tra vita e morte. Ovviamente non può sostituire mai il lavoro umano dei medici, ma può velocizzare le risposte alle domande che li portano a scegliere una cura piuttosto che un’altra. Se si fosse capito prima che il paziente del glioblastoma aveva una mutazione rara, forse si sarebbe potuti intervenire sul suo DNA invece che con le chemio. Sicuramente si potrà intervenire sul DNA dei suoi figli per salvare la vita ai discendenti… ed è questo il merito speciale di questo computer, che già sta collaborando con diversi reparti oncologici americani, ad esempio in Florida presso lo Jupiter Medical Center di Palm Beach.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Checco Zalone per raccolta fondi per sostenere piccoli affetti da Sma

Una raccolta fondi per sostenere i piccoli affetti da Sma e le loro famiglie. Dal ...

Condividi con un amico