Home » Benessere » Ecco CICD, la nuova arma che uccide i tumori

Ecco CICD, la nuova arma che uccide i tumori

Sempre più avanzata la ricerca contro i tumori, oggi si arricchisce anche dello studio condotto dall’Università di Glasgow (Scozia) dove pare che i ricercatori abbiano ideato un efficace e nuovissimo metodo in grado addirittura di far morire i tumori, quindi di fermare del tutto le malattie. A differenza delle cure attuali (chemio, radio, immunoterapie) che attivano proteine antitumorali attaccando il tumore fino a distruggerlo … insieme alle cellule sane, però… il nuovo metodo scozzese non avrebbe controindicazioni.

Il metodo CICD

Lo hanno battezzato CICDCaspase Independent Cell Death – e in pratica attiva nelle cellule la capacità di riconoscere le cellule malate e di distruggere soltanto quelle. Non solo ottiene effetti eccezionali se applicato alle masse tumorali, ma può coadiuvare altri trattamenti (come le chemio) andando a scovare le cellule malate “sfuggite” alla cura e rinforzando quelle sane che hanno subito danni collaterali dal trattamento. Insomma, affidabile a trecentosessanta gradi e privo di effetti drammatici come i tanti sintomi post chemio, perché dopo i trattamenti invece di indebolire il corpo lo rinforza.  Nell’ambito della stessa ricerca, gli scozzesi hanno anche raggiunto risultati interessanti sulla prevenzione. Pare, infatti, che su 10 casi di tumore almeno 4 siano dovuti allo stile di vita sbagliato e fin troppo ruolo ha il vizio del fumo. Con questi dati alla mano, dunque, si può studiare la lotta al tumore sotto ogni punto di vista e soprattutto si possono creare nuovi metodi curativi basandosi sul nuovo approccio dato dal CICD. Sempre più, ormai, i tumori sono malattie “curabili” e che vanno combattute con l’aiuto della forza dei pazienti stessi.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

La penicillina fu una scoperta italiana

E’ la solita storia dell’Italia, che arriva tardi o non capisce per tempo le scoperte ...

Condividi con un amico