Home » Benessere » Come curarsi mangiando la terra

Come curarsi mangiando la terra

Avete letto bene, parliamo di terra, di argilla, di suolo. E se pensate che sia una cosa folle, sappiate che i nostri antenati ingoiavano manciate di terra per placare i dolori allo stomaco e mangiavano l’argilla quando perdevano sangue dalle feci. Non erano laureati in medicina, quindi seguivano un istinto atavico… istinto che oggi torna a insegnarci una antica saggezza.

Il pane con l’argilla

Chiaramente non andremo a mangiare pugni di terra del nostro giardino, ma esiste un tipo di pane in cui nella farina normale viene impastato anche un estratto di argilla. E’ il “pane di argilla” che si usava nel XIX secolo in Sardegna e che alcuni hanno provato a riproporre oggi. Negli anni Cinquanta, il cosiddetto “pane di ghianda” fatto con una farina derivata dai famosi frutti era impastato a particelle di terra. In alcune culture africane, i “mangiatori di terra” esistono ancora e hanno una invidiabile salute gastro-intestinale.

Protegge dagli attacchi virali

L’argilla, o la terra, dentro stomaco e intestino ha la capacità di creare uno scudo contro gli attacchi virali e batterici. Assorbe molte delle sostanze delle quali vanno ghiotti i micro organismi nocivi, per cui questi non trovano più interessante annidarsi nelle nostre viscere. Alcune culture usano la terra e l’argilla come antidoti contro il veleno, o come gastroprotettori, possono anche eliminare la nausea in gravidanza e disintossicare dalle infezioni. Non potendo per forza di cose ingoiare terra al naturale, va cercata nelle sue forme “abbellite”. Alcune erboristerie vendono pezzettini di argilla cotta e sbriciolata, che vanno masticati poco per volta, ridotti in polvere e dopo ingoiati. In tal modo agirebbero con gran beneficio senza però farci star male. Provare per credere?

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Attenti a queste acque minerali: rischio batteri

ATTENZIONE ALLE ACQUE MINERALI Cutolo Rionero, Cutolo Rionero in Vulture e Eurospin Blues. Sono stati ...

Condividi con un amico