Home » Benessere » Come scegliere la colazione giusta per ricominciare

Come scegliere la colazione giusta per ricominciare

Settembre, inizio delle scuole, ritorno al lavoro di tutti i giorni. Lasciata alle spalle l’estate del relax e dell’assenza di regole, adesso si riprende la routine e si torna ai ritmi costanti della giornata scolastica/lavorativa. Ecco perché è importante mangiar bene e capire quale carica energetica ci vuole per iniziare la giornata. MAI e ripetiamo MAI saltare la colazione, mai prenderla alla leggera. Deve sempre essere sostanziosa.

Evitiamo eccessi

Evitiamo eccessi di grassi e zuccheri, ma evitiamo anche di sgranocchiare una carota. Ci vuole equilibrio e un buon dosaggio di nutrienti per avere la colazione ottimale. La portata e il tipo di cibi può variare in base al carattere e al fisico di una persona. Se siete lenti a bruciare le calorie, mangiate più cose ma meno cariche di grassi. Se avete problemi di concentrazione fate una colazione leggera per evitare di addormentarvi a metà mattinata. Se al contrario bruciate moltissimo, potete concedervi anche una fetta di torta al mattino! Ricordate che le abbuffate hanno lo stesso effetto negativo del digiuno, sul benessere di corpo e mente durante la giornata.

A seconda dell’età

A seconda dell’età possono cambiare il tipo di cibi e la loro quantità sul tavolo del mattino. Di base, più aumenta l’età e più diminuisce il cibo della colazione. I bambini devono mangiare di tutto -nelle dosi misurate- al mattino (latte, pane, merendina dolce, frutta…) e continuare a rifocillarsi con gli spuntini; gli adolescenti e i giovani possono mangiare un po’ di meno (latte e biscotti, caffé e frutta) e rinunciare a qualche merenda; gli adulti possono fare una colazione meno ricca ma energetica (una cioccolata con i cereali); infine, gli anziani possono anche mangiare solo un gelato o un dolce a colazione… purché appunto sia ricco di calorie. Nel corso degli anni il corpo non sente più la necessità degli spuntini di metà giornata, per cui smetterete automaticamente. Ma se doveste sentire ancora molta fame, non rinunciate a questa abitudine che vi impedisce di mangiare in eccesso ai pasti principali.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Attenti a queste acque minerali: rischio batteri

ATTENZIONE ALLE ACQUE MINERALI Cutolo Rionero, Cutolo Rionero in Vulture e Eurospin Blues. Sono stati ...

Condividi con un amico