Home » Casa » Regione Piemonte: avvio al piano di edilizia pubblica sovvenzionata

Regione Piemonte: avvio al piano di edilizia pubblica sovvenzionata

Dopo un approfondito dibattito avvenuto durante il Consiglio regionale del Piemonte e l’accoglimento di alcuni emendamenti presentati dai gruppi consiliari, è stato approvato il disegno di legge 313 “Testo Unico delle leggi in materia di edilizia pubblica sovvenzionata”.
Con la nuova legge, sono stati mutati i requisiti per l’accesso al bando di concorso, aggiornate le norme per l’assegnazione, i canoni di affitto, le vendite delle case popolari e la struttura delle Agenzie Territoriali per la Casa.

Innanzitutto, sia per Italiani che per stranieri sono richiesti almeno tre anni di residenza nel Comune che emette il bando di concorso o in uno dei Comuni del medesimo ambito territoriale (più eventuali altri 2 anni a discrezione del Comune). Inoltre, si potrà accedere in assenza di proprietà di alloggio adeguato al nucleo familiare, con riferimento sia alle dimensioni in metri quadri, sia alla categoria catastale e verrà considerata la situazione economica del nucleo familiare.
I bandi dovranno essere emessi almeno ogni quattro anni e sarà prevista annualmente la possibilità di aggiornare e modificare la graduatoria con nuove domande o variazione di quelle già inserite.
Il patrimonio di edilizia convenzionata sarà gestito dalle ATC, ma senza divieto per tutti i Comuni di gestirlo in proprio. L’ATC diventerà ente pubblico economico ed avrà un ambito territoriale operativo più ampio di quello di riferimento. Inoltre, verrà previsto un bilancio tipo approvato con regolamento della Giunta regionale. Sarà costituita presso ciascuna ATC una commissione di utenza, al fine di tutelare maggiormente i diritti e gli interessi degli assegnatari. Sarà, infine, prevista l’alienazione degli alloggi con proposte di vendita limitate al patrimonio più vetusto (almeno 30 anni).

admin

x

Guarda anche

“Micro case” è bello, ma ….

Le trasmissioni made in USA sono arrivate anche da noi a portare il mito delle ...

Condividi con un amico