Home » Casa » Regione Lazio: incontro con i progettisti per il recupero ambientale e riqualificazione delle periferie

Regione Lazio: incontro con i progettisti per il recupero ambientale e riqualificazione delle periferie

Oggi si terrà a Roma, dalle 10 alle 14, presso la sala Tirreno della Regione Lazio in via Rosa Raimondi Garibaldi 7,un seminario su come redigere e attuare i Programmi integrati di recupero ambientale e di riqualificazione delle periferie previsti dal cosiddetto Piano Casa, la legge regionale n. 21/2009 «Misure straordinarie per il settore edilizio ed interventi per l’edilizia residenziale sociale».

L’incontro è stato promosso dalla Direzione Regionale Territorio e Urbanistica ed è rivolto agli amministratori di tutti i Comuni del Lazio, ai tecnici progettisti e agli attori del territorio interessati a partecipare ai Programmi ha lo scopo di condividere il percorso di riqualificazione urbana e ambientale, aspetto qualificante della legge sul piano casa approvata dalla Giunta regionale.
Obiettivo del convegno è, pertanto, quello di esortare i comuni ad utilizzare al meglio le potenzialità dei loro territori sottoutilizzati o degradati per pensare a soluzioni di riqualificazione che consentano di migliorare la qualità della vita dei cittadini e delle famiglie.
Esterino Montino, assessore all’urbanistica e vicepresidente della Regione Lazio, infatti, afferma “Tale prima fase di formazione dei Programmi sarà sostenuta dalla Regione Lazio con un finanziamento di 1 milione di euro. Una possibilità di rinnovo urbanistico prevista per i quartieri residenziali ma anche per quelle parti delle città dove permangono spesso abbandonati e nel degrado capannoni e strutture artigiano-industriali. Intere aree urbane potranno così essere ripensate, con la regia dell’amministrazione pubblica e la collaborazione dei privati, secondo elevati standard urbanistici e ambientali. Oltre alle nuove residenze sarà possibile creare in un disegno sviluppo sostenibile e di qualità nuovi parchi, strade, piazze e scuole. Una volta che i Comuni avranno elaborato le priorità di riqualificazione la Regione finanzierà con 2,2 milioni di euro per il 2010 una parte della realizzazione delle opere pubbliche. E i privati saranno chiamati ad effettuare la demolizione e ricostruzione dei manufatti degradati e a proporre ulteriori opere pubbliche da integrare nel progetto complessivo di riqualificazione”.

admin

x

Guarda anche

“Micro case” è bello, ma ….

Le trasmissioni made in USA sono arrivate anche da noi a portare il mito delle ...

Condividi con un amico