Home » Casa » Mutui, districarsi nel dilemma tra tasso fisso e variabile

Mutui, districarsi nel dilemma tra tasso fisso e variabile

Fisso o variabile? E’ questo il dilemma difficile da risolvere per tutti coloro che si apprestano a richiedere un mutuo. Finora gli utenti sembrano preferire il tasso variabile anche se banche e istitui di credito consigliano il tasso fisso. Il nuovo anno però fa segnare in questi primi mesi un’inversione di tendenza dello spostamento delle richieste verso il tasso fisso.

Nel primo mese del 2011 sono sette su dieci i mutui che sono stati stipulati con la modalità della rata bloccata per tutto il periodo di ammortamento. A spingere verso questa scelta di ritornare verso il mutuo a tasso fisso è la previsione di un possibile aumento dei tassi di interessi. Il portale MutuiOnline.it ha rilevato comunque che nonostante il cambio di tendenza, le richieste per il tasso variabile sono ancora prevalenti rispetto al tasso fisso.

admin

x

Guarda anche

Morosità nel mutuo e banche che si prendono le case

Da agosto le banche italiane possono chiedere l’assegnazione dell’immobile -in caso di mancato pagamento del ...

Condividi con un amico