Home » Casa » Lo stile di casa in un orologio

Lo stile di casa in un orologio

orologio-2-0

Di solito li appendiamo senza un perché, solo per l’utilità di guardarli ogni tanto e capire che ore sono. Ma gli orologi si stanno prendendo una rivincita storica, perché adesso non soltanto sono parte dell’arredamento di casa ma sono anche oggetti di stile che regalano all’ambiente personalità e carattere. Orologi da muro vuol dire piastre rotonde, ma anche pendoli o gli artistici “cucù”, possono trovarsi in cucina, in soggiorno, in corridoio… perfino in bagno! In base a dove e come sono usati, i designers danno loro un colore e una forma diversa.

Il tondo vince su tutto, ma …

L’orologio a muro deve essere tondo! Anche chi ama i pendoli li vede con una forma rotonda incastonata nel corpo rettangolare. Il tondo vince su tutto e molte aziende e designers vi puntano ancora. Per fare un esempio, George Nelson vede un cerchio incastonato in una stella in stile vintage (anni Cinquanta). Ma ci sono ovviamente tante altre forme nuove, come rettangoli, quadrati, rombi, festa di geometrie (come Time Maze di Daniel Libeskind  per Alessi —nella foto) o l’artistica farfalla di Philippson. Mentre la novità assoluta è RND_Time di Progetti che scompone le ore in tanti cubetti, che vengono attaccati al muro tutto intorno alle lancette ma… a caso, a random (da cui la contrazione rnd).

Tornando sul semplice c’è Bold, di Wagell per Norman Copenhagen che come dice il nome (nudo, calvo) esprime la normalità di un cerchio con poche linee essenziali per indicare ore e lancette. Marble Wall Clock per la danese Norm Architects è il più classico dei classici, un cerchio in marmo bianco con venature grige e lancette dorate, senza numeri per rimanere in tema di essenziale e chic. Christal Palace di Mendini per la Kartell prevede tanti tondi colorati, dentro cui l’orologio sembra quasi il fondo di una candela. Spaziale e ipnotico l’orologio di Eclypse chiamato Petite Friture, dove le ore sono “cancellate” da decine e decine di fili come se un’abile artigiana avesse lavorato al ricamo sul quadrante… E l’elenco potrebbe continuare all’infinito, ma il modo migliore per scegliere e comprare l’orologio adatto a voi rimane quello di andare a cercarlo tra tanti, perché lo stile personale si riconosce al volo e richiama l’attenzione immediatamente.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

piccola-mansarda

Come trasformare lo spazio sotto il tetto in abitazione

Premesso che il sottotetto sia predisposto alla abitabilità, ovvero che sia stato progettato per accogliere ...

Condividi con un amico