Home » Casa » Le “case-medusa”nasceranno in Brasile

Le “case-medusa”nasceranno in Brasile

Non possiamo ancora vederlo, se non sul computer dell’architetto brasiliano Vincent Callebaut, ma quando sarà realtà diventerà una delle nuove meraviglie del mondo moderno. Parliamo di AEQUOREA, un villaggio che dovrebbe sorgere al largo di Copacabana (in Brasile, appunto) e che porta il nome di una specie di medusa, alla quale tra l’altro somiglieranno i moduli abitativi. Sarà un villaggio acquatico autosufficiente, a livello energetico, e assolutamente NON inquinante.

Stampate in 3d

Tanto per cominciare, i materiali con cui saranno costruite le singole unità sono plastiche ecologiche come l’agoplast, la materia usata per stampare modelli in 3D. E proprio dalla stampante 3D usciranno, già pronte, le sue strutture che verranno poi montate sulle piattaforme galleggianti. Ogni unità può ospitare case, negozi, uffici, luoghi pubblici di incontro e così via … come dei veri quartieri per un totale di 10.000 unità residenziali e circa 20.000 abitanti. Una vera e propria città galleggiante e che non disperde energie preziose. I moduli saranno ricoperti da pannelli di vetro e per produrre energia useranno sia i pannelli fotovoltaici in cima alla cupola sia dei veri “tentacoli”.

Energia dalle correnti

Le piattaforme, infatti, sono dotate di lunghi cordoni sottomarini che vengono mossi dalle maree e dalle correnti e da quel movimento producono energia. Potranno arrivare fino a 1km di profondità, utilizzando così anche le correnti più lontane e garantendo sempre il funzionamento pulito di ogni dispositivo elettrico. Ogni piattaforma conterrà anche del terreno per poter creare i giardini delle abitazioni, i parchi “di quartiere” o delle semplici aiole di abbellimento garantendo quindi anche il ricambio di ossigeno. Le “case-medusa” così progettate sono ottime perché resistono ai movimenti del mare, non rischiano l’allagamento e nemmeno lo tsunami, e ovviamente non crollano con i terremoti. E se mai si dovessero sciogliere i poli e le acque cancellassero la terra, si continuerebbe a galleggiare…

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Torre Brizzi nascerà a New York

Se sei un gruppo imprenditoriale giovane e dinamico, già tanto apprezzato da aver avuto incarico ...

Condividi con un amico