Home » Casa » Preparando la vostra casa estiva

Preparando la vostra casa estiva

Se state già pensando di spolverare e arieggiare la vostra casa delle vacanze, pensate anche a come arredarla o a come rinnovare l’arredo. Quasi sempre, l’arredo della casa estiva è composto da pezzi “outdoor” ovvero da giardino, da esterni, perché inevitabilmente la si vive più negli spazi esterni che in quelli interni. Però anche gli arredi interni della casa al mare, o in montagna, possono avere forme leggere e più semplici rispetto a quelli di tutti i giorni.

I nuovi mobili da esterni

Oggi i materiali per mobili da esterni non sono solo “rustici” ma anche altamente tecnologici. La modernità si fonde ottimamente con i materiali tipo lino, corda, vimini, canna… e si adattano ai giardini ma anche al terrazzino vista mare o al balcone del cottage di montagna.  Oggi, per l’arredo outdoor, si può scegliere liberamente tra mobili tradizionali in materiali naturali intrecciati, e mobili con rivestimenti a prova di acqua e con sensori digitali incorporati. Devono essere tutti ergonomici, comodi, belli da vedere. E così, sofà e poltrone imbottite stanno bene anche in giardino, come i Citterio o i Dordoni per le linee BB Italia e Minotti. Paola Lenti propone invece dei semplicissimi pouf da mettere a terra (sull’erba o in terrazza…) con un cuscino allungato a decorazione che può diventare all’occorrenza spalliera o poggia braccia o poggia piatto in diverse versioni di originalità! Brandine ricopiate dai libri di storia che diventano lettini da sole (J. Durie per Unopiu), la poltrona in acciaio con intrecci di polietilene colorato firmata Capitani per la collezione M’Afrique fino ad arrivare alla originalissima O-Chair di Moroso (design Boontje, NELLA FOTO) che richiama alcune poltroncine africane in legno e rete da pesca intrecciata. La scelta è varia e il momento migliore per trovarla è proprio adesso, tra qualche mese infatti i mobilifici saranno già proiettati alla prossima stagione autunnale.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Come lavare le tende (senza stirarle e senza staccarle)

Quando si dovrebbero lavare le tende? Almeno ogni mese, secondo gli esperti. Chi lo fa ...

Condividi con un amico