Home » Casa » Torna il “vintage” targato anni Novanta

Torna il “vintage” targato anni Novanta

Uno stile “vintage” targato anni Novanta. Una contraddizione? Non tanto, se si pensa che ultimamente i molti canali a tema della TV stanno riproponendo telefilm che hanno fatto epoca. “Happy Days” sul canale 28, “The OC” su Mediaset  e “Twin Peaks” su Sky. Quest’ultimo, in particolare, segnò un tempo -quello degli anni Novanta del XX secolo- con il suo mistero lungo decine di puntate. Ma non solo con quello. Gli ambienti della serie, diretta da David Lynch, erano costruiti con uno stile particolare e un arredamento che pur essendo fuori moda di moda ne faceva parecchia!

Arredi anni Trenta

Twin Peaks, con l’omicidio irrisolto dell’adolescente Laura Palmer, entrò di prepotenza nelle case di mezzo mondo e dettò legge. In particolare con i saloni sinistri della “Loggia Nera”, la dimensione parallela che intrappola il detective nelle sue contorsioni mentali. Si trattava (e si tratta) di una stanza arredata anni Trenta, in bianco e nero, con tocchi di rosso e materiali come velluto, cuoio, parquet….  Il ritorno di questo stile potrebbe ricondizionare anche il gusto dell’arredamento del XXI secolo, se è vero che già   Trame di Lea Ceramiche e Dedar stanno pensando di riprodurre le stesse piastrelle e le tende.

Anche col fai da te

E se cercate un arredamento “vintage” pur essendo moderno e aperto alle esigenze di oggi, potete provare con mobili Mendini, con lampade di Fontana Arte, con i pezzi di Forsanetti ma anche con un abile fai da te. Informatevi sulle mode di arredamento degli anni Trenta e troverete spazio anche per le stampe di quadri antichi, per i tavolini di legno e cristallo, per i cuscini ricamati. Se proprio non ce la fate, qualche suggerimento (e acquisto) vi potrà aiutare dalle pagine del sito web appositamente dedicato al ritorno di Twin Peaks. Purché non dimentichiate mai che -nel film- si trattava di una dimensione anomala …!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Conosciamo l’architetto Diébedo Francis Keré

Diébedo Francis Keré è africano, del Burkina Faso, un Paese che conosciamo forse più per ...

Condividi con un amico