Home » Casa » Perché scegliere una lampada “3d”

Perché scegliere una lampada “3d”

E’ la nuova frontiera dell’arredamento mescolato al confort, l’oggetto di design 3.0 oppure un semplice capriccio da concedersi per vedere letteralmente trasformato un angolo di casa, o una stanza. Parliamo delle lampade “3d”, dove le tre dimensioni dello spazio diventano arte e colore, come dimostra, per esempio, il modello “Maggiolina” della casa produttrice EXNOVO (foto a destra).

Funghi che illuminano a raggiera

La lampadinetta ha una forma di fungo che già da sola fa arredamento, simpatica e colorata, la parte superiore è formata dal diffusore a rete tramite il quale la luce non forma il solito anonimo fascio ma un vero e proprio disegno luminoso che si riflette su pareti, tetto o pavimento a seconda della posizione. Illumina e arreda allo stesso tempo, col corpo e con la luce che emana. I materiali usati sono ceramica e nylon, le forme sono standard ma può essere variata a piacimento grazie alla stampante “3d”, da cui appunto il tipo di lampada.

Lampade stampate in 3d

Altri esempi, disponibili anche sul web, sono le lampade Bulbing Optical Illusion (a sinistra) dello studio di design CHECHA. La lampada stessa diventa disegno e dunque acquista spessore, corpo, forma e dimensione e diviene oggetto di arredamento che di notte si accende di mille colori. Meritano attenzione anche le lampade Clouds, prodotte da XUBERANCE che hanno ottenuto il premio Young Designers al Salone di Milano 2015, con le loro inquietanti forme di maschere barocche dalla fredda luce bianca. Se invece cercate colori caldi e forme geometricamente originali, andate a dare un’occhiata alle lampade Illusion Models. L’accessibilità universale delle stampanti 3d sta regalando al mondo dell’arredamento -e a quello dell’illuminazione di interni- un nuovo secolo d’oro da non perdere.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Ecco come adattare casa agli animali

Non basta avere il cane, il gatto o il pappagallo a casa se gli ambienti ...

Condividi con un amico