Home » Casa » “Chi sceglie la seconda casa”, un reality per ricchi?

“Chi sceglie la seconda casa”, un reality per ricchi?

La7d sta riproponendo le puntate di un reality iniziato su SKY nel 2013, poi evolutosi con un nuovo nome nel 2015. “Chi sceglie la seconda casa” dovrebbe essere la risposta italiana al canadese “Love it or List it”, in cui un agente immobiliare e una designer si sfidano tra il trovare una nuova casa ai clienti o sistemargli alla grande quella vecchia. Date le mille problematiche del mercato immobiliare italiano e delle leggi sui restauri, sarebbe stato impossibile proporre un format simile anche qui per cui si punta su un ambito più semplice: la casa delle vacanze. Che nella trasmissione viene scelta separatamente, tra diverse proposte, da marito e moglie e vince chi riesce a convincere l’altro all’acquisto.

Ma è solo per ricchi?

Quel che stupisce di questo reality -condotto dall’attore Manuel Casella (ex di Amanda Lear e agente immobiliare nella vita per 2 anni) che qui si presenta come “arredatore di interni” e dalla ex campionessa di nuoto ed esperta immobiliare Giulia Garbi- è il tenore economico altissimo delle scelte che vengono proposte. Nella media, il “cliente” vuol spendere tra le 600.000 e il milione e mezzo di euro! Diciamo che in tempo di crisi, con gli italiani che “faticano ad arrivare a fine mese”, magari il messaggio che lascia addosso questa trasmissione è poco attuale. A primo impatto sembra un programma riservato a ricchi e benestanti milanesi, impegnati a cercar casa a Venezia o Courmayeur!

Se un castello diventa seconda casa…

Eccessivo anche il tipo di ambienti proposti. Le “case per le vacanze” vanno dalla baita con 5 stanze al castello con 8 stanze e dependance in giardino! Considerato che la richiesta è per una casa da vivere solo il sabato e la domenica, e al massimo due settimane in estate, sembra davvero un po’ troppo la dimora seicentesca sul Brenta o l’antico castello cinquecentesco in Val d’Aosta! Si potrebbe obiettare che è tutto costruito, che si tratta di attori che impersonano clienti e venditori “per finta” giusto per pubblicizzare il prodotto di lusso di qualche agenzia immobiliare. Ma anche se così fosse, magari il pubblico che vive con mezzo stipendio o con il sussidio di disoccupazione preferirebbe vedere qualcosa di più pratico… magari come rendere accogliente una mansarda di 50mq? O come arredare il monolocale al mare?

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

HOMI 2017, tutto lo stile per la casa

E’ giunto alla sua VIII edizione “HOMI —Il Salone degli Stili di Vita” evento in ...

Condividi con un amico