Home » Casa » Torre Brizzi nascerà a New York

Torre Brizzi nascerà a New York

Se sei un gruppo imprenditoriale giovane e dinamico, già tanto apprezzato da aver avuto incarico di dare un nuovo volto a una intera zona industriale nel milanese, magari vuoi scommetterti ancora di più e tentare la sorte in uno dei regni dell’edilizia mondiale: New York, Stati Uniti. E’ questa l’avventura della Brizzi&Partners Development di Milano che affronta la Grande Mela con un progetto ambizioso.

Una grande torre italiana

Ottenuta fiducia e finanziamento da diverse banche asiatiche, il gruppo italiano sta realizzando una “Super Tower” che dovrebbe sorgere al centro dell’isola di Manhattan, oggi sinonimo di ricchezza e di successo essendo il quartiere dei ricchi della metropoli più antica degli USA. Il terreno è stato acquistato due anni fa e il cantiere è attualmente in corso. Siamo a pochi metri dal Memorial della strage delle Torri Gemelle e anche questa torre italiana vuol essere un omaggio alla città ferita.

Ottantotto piani in poco spazio

Il lavoro è stato affidato all’architetto uruguayano Rafael Vinoly, che ha già costruito la torre residenziale più alta di Manhattan che è anche la torre residenziale più alta di tutto l’Occidente, e il progetto sarà esile ed elegante, 290 metri di altezza su una base molto piccola (900mq) e stretto tra altri palazzi che vedranno innalzarsi i suoi 88 piani in poco spazio… ma tanto basta per farne una novità unica a New York. Il seminterrato e i primi tre piani saranno riservati a grossi gruppi finanziari internazionali, mentre gli ultimi tre piani ospiteranno le terme, i ristoranti e i centri divertimento. Nel mezzo, appartamenti di gran lusso circondati dalla luce e dal panorama, dato che il vetro sarà l’elemento portante di tutto, mentre la struttura dell’edificio è relegata all’interno, verso il centro del grattacielo. E non finisce qui… il gruppo Brizzi infatti vuole espandersi anche in California e a Miami.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Come rendere una casa antisismica (e risparmiare)

Invece di star lì a recriminare, a piangere i morti e a pensare che “si ...

Condividi con un amico