Home » Benessere (pagina 70)

Benessere

Forse scoperto il “vaccino anti raffreddore”

Sembra strano ma mentre la ricerca si concentra su malattie come cancro, sindromi varie, allergie, la malattia che fa più danno in assoluto nel mondo è il raffreddore. Non danno vitale, certamente, ma un danno “economico e sociale” non indifferente. Una persona con raffreddore ha un calo di attenzione e di produttività incredibile e in quei tre giorni di starnuti, ...

Leggi Articolo »

Stress: come difendersi

Lo stress è una malattia? Vi diranno di no, e in effetti non lo è. Ma porta con sé tali strascichi e conseguenze pesanti che può CAUSARE malattie. Lo stress è la pressione, lo sforzo mentale e fisico che non trova sfogo e dunque sfoga spesso all’interno del corpo stesso che quel carico non lo regge, e si guasta. Conseguenze ...

Leggi Articolo »

Ospedale di Nola: i pazienti difendono i medici-eroi

Franca e Maria sono le donne che tutti abbiamo visto, gettate per terra sul pavimento del Pronto Soccorso di Nola (vedi articolo), mentre medici e infermieri inginocchiati su di loro prestavano le cure di emergenza. Si sono trovate lì in pigiama perché entrambe hanno avuto una grave crisi respiratoria di notte, mentre erano a letto, e lo dicono senza alcun ...

Leggi Articolo »

Intervento al cuore per Gentiloni. Ora sta bene

Paura per il capo del governo, Paolo Gentiloni, che ha sofferto un malore legato al cuore. I primi sintomi erano comparsi durante la visita ufficiale in Francia, mentre Gentiloni incontrava Hollande. Al rientro si sono intensificati e gli esami prontamente eseguiti presso il “Gemelli” di Roma hanno evidenziato una sofferenza coronarica per cui si è reso necessario il ricovero immediato.  Il premier è ...

Leggi Articolo »

Trauma cranico: l’esame dell’udito per scoprirlo

Uno studio americano ancora agli inizi (pochi campioni e poco tempo di osservazione) potrebbe rivelare un nuovo mezzo per scoprire il trauma cranico, o per meglio dire la commozione cerebrale nei bambini in tempi rapidi. Il dramma di una commozione cerebrale è che non si manifesta sempre nell’immediato: il soggetto può rialzarsi dopo il trauma, continuare a studiare e giocare ...

Leggi Articolo »

Come riparare i denti senza l’aiuto del dentista

Annuncio stupendo per tutti coloro che temono il lettino del dentista. Presto, almeno per la ricostruzione del dente, potrete farne a meno. Secondo i ricercatori del Kings College di Londra, infatti, sta per essere messo a punto un prodotto in grado di riparare la parte danneggiata del dente senza che si ricorra alle sedute odontoiatriche, alle pastine a base di ...

Leggi Articolo »

Quei donatori “viventi sconosciuti” che salvano vite umane…

La scienza italiana celebra l’anno appena trascorso come “il migliore” dal punto di vista dei trapianti. Gli ospedali del nostro Paese hanno sperimentato di tutto e, oltre alle classiche donazioni di organi da persone morenti (con encefalogramma piatto), sono state eseguite donazioni da cadavere (soggetti deceduti anche da alcune ore) e tantissime da vivente. A questo proposito aumentano i casi ...

Leggi Articolo »

Commuove il mondo lo spot girato in clinica: ma Adidas lo rifiuta

Un autogol come questo ADIDAS lo ricorderà per sempre. L’aver rifiutato l’idea di spot pubblicitario proposta dal giovane Eugen Mehrer   (vedi qui il video) solo perché studente non ancora laureato ha dimostrato poco fiuto per gli affari, il che è strano in una ditta grande e famosa, che detta legge per lo sportswear nel mondo. In un solo minuto e quaranta, ...

Leggi Articolo »

Shock all’ospedale di Nola: gente curata a terra

E adesso scatterà il solito tran-tran: indagini della Regione, indagini del Ministero, indagini interne dell’ospedale. Ma quello che sta succedendo a Nola non è un caso di “malasanità”, piuttosto è un caso di “sanità di emergenza” come non si vede nemmeno nelle peggiori regioni desertiche dell’Africa. Persone sdraiate per terra, che ricevono cure mediche su pavimenti freddi e poco puliti ...

Leggi Articolo »

Raggiunto il picco influenzale

Il freddo intenso sta aiutando l’influenza a diffondersi rapidamente, lo dicono le statistiche della prima settimana di gennaio con 2 milioni di persone già a letto. Il picco infatti era stato previsto tra gennaio e febbraio ma forse arriverà in anticipo proprio per via delle temperature rigide che favoriscono la vita dei virus. E’ ancora troppo presto per capire se ...

Leggi Articolo »

Condividi con un amico