Home » Ecologia » Rapporto Cites del Corpo Forestale

Rapporto Cites del Corpo Forestale

Il rapporto sulla convenzione di Washington sul Commercio Internazionale delle Specie di Fauna e Flora minacciate di estinzione, comunemente conosciuta come ‘Cites’, realizzato dal Corpo Forestale dello stato, che lavora sul territorio nazionale e negli ambiti doganali per la sua applicazione, ha mostrato che nel corso del 2010 i controlli effettuati nel nostro paese sono stati oltre 41 mila, con una leggera diminuzione rispetto a quelli del 2009, ma con un decisivo incremento dei sequestri, pari a circa il 90% in più dello scorso anno.

Dati questi tutt’altro che incoraggianti, che evidenziano come questo tipo di commercio sia cresciuto enormemente nell’ultimo anno ritagliandosi una bella fetta di mercato molto lucrosa, che internazionalmente si aggira oltre i 100 miliardi di euro all’anno.

Una delle cause di questo incremento, purtroppo, è rappresentata da internet, che rende molto più facile e veloce riuscire ad acquistare questi prodotti, che non riguarda solo il traffico di animali vivi da collezionismo e da compagnia o di piante rare da esibire, infatti, i prodotti più richiesti sono borse, scarpe, cinture e tanti altri articoli realizzati con pelli, pellicce, lana di animali, nonché mobilio esotico e rimedi naturali.

Le regioni italiane con maggiori controlli sono state la Toscana con 12.822 e la Lombardia con 7.361, dal momento che proprio in questi luoghi si concentrano di più queste attività manifatturiere che usano materie prime di origine naturale.

admin

x

Guarda anche

Alimentazione, troppe notizie false: ecco come proteggerci

“Il latte fa venire il cancro”, “La carne pure”, “Anzi no, il latte fa bene”, ...

Condividi con un amico