Home » Ecologia » Ottimi risultati dal ritiro gratuito dei vecchi prodotti elettrici ed elettronici

Ottimi risultati dal ritiro gratuito dei vecchi prodotti elettrici ed elettronici

Incominciano a farsi vedere i primi risultati del decreto ministeriale numero 65 del 2010, che si riferisce al ritiro gratuito dei vecchi prodotti elettrici ed elettronici, che i negozianti sono obbligati ad effettuare con l’acquisto di un nuovo prodotto da parte di un cliente.

Infatti, nei primi mesi dell’entrata in vigore della norma (giugno 2010) non tutti i clienti hanno usufruito di questo servizio, anche se poi piano piano, grazie alla diffusione della notizia, le cose sono cambiate.

Al momento i rifiuti raccolti sono oltre 4mila tonnellate, anche se, secondo le stime fatte da Ecolight (il consorzio che si occupa della gestione dei Raee), sono ancora molto basse le quantità dell’elettronica di consumo, come cellulari e computer, che sono altrettanto nocivi per l’ambiente.

Forse questo sta ad indicare che le persone utilizzano di più questo tipo di servizio per i grandi elettrodomestici, come lavatrici, forni e frigoriferi, perché sono beni più difficili da gettare via, mentre non è così per quelli con un volume più piccolo.

admin

x

Guarda anche

Milano: le mense scolastiche diventano “biodegradabili”

Milano si rilancia verso il futuro, e lo fa adeguando le proprie mense scolastiche alle ...

Condividi con un amico