Home » Ecologia » Il 16 febbraio il Protocollo di Kyoto festeggia 6 anni

Il 16 febbraio il Protocollo di Kyoto festeggia 6 anni

Dopodomani, 16 febbraio, sarà una data molto importante, infatti, compirà gli anni il Protocollo di Kyoto per i tagli delle emissioni dei gas serra nei paesi industrializzati, dal momento che sono passati 6 anni dal suo ingresso ufficiale, anche se i festeggiamenti si preannunciano un pò particolari, dato che come cornice avremo città in cui lo smog fa da padrona, zone verdi sempre più esigue e un pianeta che continua a diventare più caldo.

Probabilmente non era questo lo scenario che quest’ultimo sperava di trovare, visto che tutti i paesi che avevano firmato l’accordo, tra cui l’Italia, si erano impegnati a ridurre del 5,2% le emissioni, cosa che, purtroppo, non è avvenuta, anzi in questi anni sono continuate a crescere costantemente, anche a causa di un effetto serra che ha raggiunto un livello decisamente alto e drammatico.

In effetti, le previsioni future mostrano uno scenario tutt’altro che roseo, con una temperatura globale che quasi sicuramente raggiungerà nel 2100 una media tra i 1,4 e 5,8 gradi, dove le conseguenze saranno devastanti, dal momento che raddoppieranno o anche di più i disastri naturali, come uragani, temporali e inondazioni, a cui sfortunatamente stiamo già assistendo.

Non resta che sperare che la situazione cambi per il prossimo anno, augurandoci anche che finalmente tutti i paesi decidano di unire le proprie forze e collaborare insieme, dato che fino a questo momento non sono riusciti a trovare un accordo, senza capire che se non si riuscirà a fermare il cambiamento climatico ognuno di noi ne uscirà sconfitto perché in questa lotta contro madre natura, che si ribella contro i maltrattamenti ricevuti, ad essere in pericolo è il nostro pianetta.

Chi sa forse tutto ciò accadrà proprio alla prossima Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici in Sud Africa, a Durban.

admin

x

Guarda anche

Irma, un uragano “mai visto”

Lo hanno ribattezzato “uragano nucleare” perché IRMA (video qui) ha la potenza di una bomba ...

Condividi con un amico