Home » Ecologia » La spesa settimanale non aiuta a risparmiare

La spesa settimanale non aiuta a risparmiare

La nuova abitudine degli italiani di effettuare la spesa con cadenza settimanale, invece, di comprare, come avveniva una volta, i prodotti giorno per giorno dal proprio negoziante di fiducia, si rivela una scelta decisamente poco conveniente, sia sotto l’aspetto economico e sia per l’impatto negativo che ciò ha sull’ambiente.

Infatti, secondo il rapporto di Coldiretti/Censis sulle abitudini alimentari degli italiani, in questo modo i consumatori sprecano enormi quantità di cibo, azzerando così il risparmio ottenuto con l’acquisto di grandi quantitativi e con le varie offerte, dal momento che solo nel 2010 a causa della deperibilità e della scadenza sono andati persi prodotti sufficienti a nutrire 44 milioni di persone, facendo crescere solo il numero dei rifiuti nel nostro paese.

Una notizia questa che sorprenderà molto e forse aiuterà le persone a ritornare alla vecchia e sana abitudine, considerato che in questo modo l’unica cosa su cui si risparmia è solo il tempo, che paghiamo ad un prezzo veramente troppo alto, inoltre, mangiando alimenti freschi anche la nostra salute ne trarrà giovamento.

Un altro dato interessante emerso dal rapporto è quello che riguarda la causa di questo cambiamento, che sarebbe da imputare agli uomini, che sono sempre più impegnati ad organizzare questa attività.

admin

x

Guarda anche

Risparmiare acqua? Si può

Tra un secolo le guerre si faranno per accaparrarsi la poca acqua rimasta sul pianeta. ...

Condividi con un amico