Home » Ecologia » “Autostrade” per le biciclette: firmato il protocollo

“Autostrade” per le biciclette: firmato il protocollo

ciclovie nazionali

Come incentivare nella gente la voglia di bicicletta, non facile in un Paese come l’Italia in maggioranza collinare? Forse facilitandone l’uso, con un sistema delle ciclovie turistiche nazionali. Ci ha pensato seriamente il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, e ha condiviso l’idea con il ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini e i rappresentanti delle Regioni.

Il Patto di Stabilità prevede fondi ingenti per le infrastrutture e tra queste possono rientrare sicuramente le piste ciclabili organizzate per creare percorsi a livello nazionale. Sono stati così firmati tre protocolli d’intesa per la progettazione e la realizzazione di delle ciclovie nell’ambito della mobilità ecologica. Alle piste ciclabili già esistenti si riconosce lo status di “infrastrutture” così che ricevano la giusta attenzione, insieme alle strade e autostrade.

L’idea della via ciclabile nazionale prevede impianti di partenza già dalle dorsali di Eurovelo da cui si dipaneranno le piste regionali e locali, unendosi a quelle già esistenti o affiancandole. Entusiasta Franceschini che dichiara: “Nei prossimi anni l’Italia dovrà governare la crescita dei flussi turistici e il sistema delle ciclovie rappresenta uno strumento fondamentale per sviluppare quel modello di sviluppo sostenibile e diffuso che vogliamo per il nostro Paese”. L’incentivo prevede che i viaggi non motorizzati siano trattati alla stessa stregua di quelli su autostrada o con strade ferrate, perchè il cicloturismo è una realtà in forte crescita e potrebbe influenzare anche le abitudini dei cittadini che turisti non sono ma amano lasciare le auto a casa.

admin

x

Guarda anche

asma-da-tempesta

Cosa è “l’asma da tempesta” e come mai ha causato morti in Australia

In Australia, attualmente, siamo in primavera e anzi si va a rapidi passi verso la ...

Condividi con un amico