Home » Ecologia » Terremoto: Legambiente in soccorso della gente di Amatrice

Terremoto: Legambiente in soccorso della gente di Amatrice

I discorsi ecologici da fare sul terremoto e sui rischi geologici in Italia sarebbero infiniti, e in questi giorni dopo le scosse che hanno raso al suolo Amatrice (Rieti) e i comuni limitrofi sono in tanti a farli. Non li ripeteremo ancora, ma speriamo che chi deve ascoltarli si dia una mossa e non perda più altro tempo prezioso. Qui oggi parliamo invece di solidarietà.

Legambiente e Banca della Maremma doneranno prodotti alimentari di prima necessità e altri prodotti per l’igiene domestica, per un valore di circa 5000 euro, alla Caritas e all’associazione Querce di Mamre per destinarli alla gente sfollata delle zone terremotate. Le due associazioni rappresentano “un punto di riferimento di virtù e valori per il nostro territorio” dichiarano i vertici di Legambiente e Banca della Maremma partecipa in virtù di un articolo interno che impone agli istituti di credito una partecipazione attiva nel sociale. Banca della Maremma, infatti, “si ispira ai principi dell’insegnamento sociale cristiano e ai principi della mutualità, senza fini di speculazione privata”.

Così facendo non solo si aiutano nell’immediato le popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso, ma si aiuta la Caritas e Querce di Mamre a proseguire nella loro opera quotidiana che va oltre gli aiuti del terremoto. Esse infatti operano nel sociale e nell’aiuto ai più sfortunati ogni giorno dell’anno e in questa occasione si uniranno le due cose. Legambiente ringrazia tutti coloro che hanno sempre partecipato alle iniziative grazie alle quali si raccolgono i fondi necessari da utilizzare nelle battaglie a favore dell’ambiente. E dell’uomo, che di esso fa parte.

admin

x

Guarda anche

Come arredano casa i Pesci, gli Acquario o i Gemelli…?

Non è vero ma ci credo. Mai formula fu più adatta al popolo dello Zodiaco, ...

Condividi con un amico