Home » Ecologia » Qual è la città più ecologica d’Italia? Macerata … e non solo

Qual è la città più ecologica d’Italia? Macerata … e non solo

ECOSISTEMA URBANO 2016 è un rapporto annuale che mira a controllare il livello di vivibilità in Italia. Lo fa basandosi su determinati parametri legati all’ecologico e al rispetto dell’ambiente, allo stato di salute della nostra aria, acqua e terra… e anche del nostro! Su queste basi, per l’anno appena trascorso è stata stilata –in collaborazione con Legambiente e il Sole24Ore– una lista di città tra le più vivibili d’Italia, ecologicamente parlando. E a sorpresa, su tutte, domina la piccola e deliziosa Macerata.

Conosciamo Macerata

Capoluogo della omonima provincia, nelle Marche da poco ferite dal terremoto, Macerata domina la valle del fiume Potenza dall’alto dei colli sui quali è posata. Fondata dai Romani, trova la propria gloria nel Medioevo dei Papi  e nel Cinquecento è una delle città più fiorenti del centro Italia. Oggi, con 42.000 abitanti, la cittadina è una delle più impegnate nella cura del verde e dell’ecologia: moltissimi i giardini situati tra i bellissimi monumenti storici, come i Giardini Diaz, Villa Lauri, il Sasso d’Italia e vari piccoli spazi verdi che sono presenti in tutti i quartieri cittadini. Nel 2008 una galleria collega le zone “Due Fonti” e “Fontescodella”, velocizzando la viabilità tra la valle del Potenza a quella del Chienti, ma soprattutto evitando di attraversare l’area  urbana e dimezzando i danni dell’inquinamento!

Macerata e le altre città “green”

Macerata è la numero uno d’Italia relativamente alle città medio-piccole, ma in una visione di insieme deve dividere il proprio primato ecologico con altre realtà. La maggior parte delle città ecologicamente vivibili si trova nel Centro-Nord (Savona, Cuneo, Parma, Verbania e le solite Trento e Bolzano), con l’eccezione di Oristano in Sardegna. Le città che restano più indietro, invece, sono sempre al Sud, con eccezione di Frosinone che fa registrare un record negativo unico nel Centro.  Per valutare il livello di ecologia delle città si è tenuto conto di: aria, acque, rifiuti, mobilità, energia… inclusa la rinnovabile.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Come arredano casa i Pesci, gli Acquario o i Gemelli…?

Non è vero ma ci credo. Mai formula fu più adatta al popolo dello Zodiaco, ...

Condividi con un amico