Home » Ecologia » Come ti illumino Las Vegas … camminando!

Come ti illumino Las Vegas … camminando!

Prendere due piccioni con una fava … anzi, con una SCARPA! Lo avranno pensato a Las Vegas, ridente città del gioco e dell’azzardo al centro del deserto americano del Nevada, dove tra milioni sperperati e gangster arrabbiati, ogni tanto si pensa anche all’ambiente. E quale miglior incoraggiamento ecologico di una energia pulita che incoraggia la gente a far movimento? Proprio così ENGO PLANET una start-up locale ha immaginato la città, ideando il primo sistema di illuminazione a energia cinetica attivato dalle … passeggiate!

Due passi illuminando la città

Il vantaggio di Las Vegas è che il centro cittadino raduna la maggior parte di hotel, locali e casino. La gente si sposta a piedi e dunque le strade sono sempre affollate. L’idea è stata quella di costruire marciapiedi con pannelli speciali che di giorno raccolgono l’energia solare e di notte, invece, si attivano con la pressione dei piedi della gente. Tutta questa stimolazione energica va ad alimentare il motore pulito dei lampioni che si illumineranno grazie alle persone che passeggiano. E non solo la luce pubblica, anche le telecamere cittadine e il sistema WiFi verrà alimentato dall’energia cinetica della gente. Si tratta di enormi quantità di energia immagazzinata che poi viene sfruttata quando il sole non c’è oppure quando saltano i contatori, oppure soltanto quando serve in casi di emergenza, garantendo alla città una autonomia continua. In più, sapere che camminando si alimenta la luce di Las Vegas incoraggerà anche i più pigri a partecipare a questo esperimento interessante, ottenendo più spostamenti a piedi e meno in auto! Per ora ne usufruirà solo la Strip Street, la via principale dei casinò di Las Vegas, ma anche alcune delle vie principali di  New York. Si prevede che con questo metodo si risparmieranno ogni anno circa 100 milioni di tonnellate di CO2 date, finora, dai lampioni tradizionali.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Come ricavare acqua dall’aria

L’idea è venuta agli svizzeri, sempre un passo avanti rispetto al resto del mondo. Un ...

Condividi con un amico