Home » Ecologia » Estate, come proteggere i cani dalle zecche

Estate, come proteggere i cani dalle zecche

Con l’arrivo della bella stagione, i padroni dei cani tornano a domandarsi come proteggere i propri amici a quattro zampe da zecche e pulci. Innanzitutto sarebbe bene evitare l’esposizione dell’animale ai parassiti nei luoghi e negli orari più a rischio e utilizzare nell’ambiente frequentato dal cane appositi insetticidi ambientali.

Per proteggere il proprio amico a quattro zampe dalle punture di zecche e pulci, pappataci e altri insetti e dalle malattie che con le punture si possono trasmettere è poi raccomandato utilizzare prodotti antiparassitari con effetto repellente. Questi prodotti, infatti, agiscono prima che la maggior parte dei parassiti punga l’animale, trasmettendo malattie anche gravi o addirittura letali. I prodotti in commercio sono proposti in gocce, collare o spray, così che ciascuno possa scegliere un antiparassitario che si adatti alle abitudini del cane e della famiglia.

EGli antiparassitari proteggono i nostri amici a quattro zampe anche da pulci, zanzare e pappataci, parassiti comuni e pericolosi che con le loro punture possono creare prurito, allergie e malattie che indeboliscono il sistema immunitario dell’animale, a volte anche in modo grave.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Ricerca, tablet e ritardo dello sviluppo del linguaggio nei bambini

Quando i tablet rischiano di ritardare lo sviluppo del linguaggio nei più piccoli. Un gruppo ...

Condividi con un amico