Home » Ecologia » “Falso terremoto” fa scattare l’allarme su Macerata

“Falso terremoto” fa scattare l’allarme su Macerata

Qualche quotidiano all’alba ha fatto in tempo a titolare “Forte sisma a Macerata: 5.1”. E in effetti è forte davvero, sebbene non uno dei più distruttivi, e ci si meravigliava che non si fossero registrati danni di alcun tipo. Ma a quanto pare la gente non si è nemmeno accorta che stava succedendo un terremoto e questo perché quel terremoto … non c’è mai stato! Non si tratta di uno scherzo idiota, né della solita bufala ma di un errore tecnico del locale INGV.

Era un’anomalia del computer

L’indicazione del sisma in effetti c’era stata, sui tracciati dei sismografi, e qualche giornalista attento ha fatto partire l’allarme ma quando all’INGV si sono accorti del segnale hanno provveduto a cancellarlo. Si è trattato, in breve, di un “baco”. Una anomalia tecnica che a volte succede anche nei sistemi informatici più evoluti che ha mandato in tilt le registrazioni di quello specifico minuto. Se fosse saltato tutto, probabilmente non avremmo avuto notizia, si spegneva il sistema e basta. Invece è saltato solo il minuto in cui si registrava qualche piccolo movimento su Macerata e il sistema impazzito ha scritto 5.1. Contattata la Protezione Civile, l’errore è stato subito evidente e le agenzie giornalistiche hanno provveduto a correggere. Il “falso terremoto” sarebbe avvenuto a Pieve Torina verso le 5 del mattino, ma per fortuna non è stato del tutto così. Forse in quella località ci sono stati comunque dei movimenti, dato che tutta l’Italia si muove in continuazione, ma non di quella portata. Ecco ancora una volta l’importanza di verificare le notizie, soprattutto in un periodo di “bufale” che partono senza controllo.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Facciamo ripartire le Marche, anche io sarò parte del “Marche Express Tour”

Parte il Marche Express: un’avventura on the road per raccontare e scoprire le bellezze della ...

Condividi con un amico