Home » Ecologia » Allarme siccità in Italia: problemi anche in bolletta

Allarme siccità in Italia: problemi anche in bolletta

I fiumi e i laghi italiani si stanno abbassando. Siamo in pieno allarme siccità e se ne sono accorti prima di tutti gli abitanti delle rive del Po. Un inverno poco piovoso, la neve che stenta ad accumularsi sulle cime, hanno fatto sì che la stagione calda arrivasse senza corsi d’acqua a disposizione per le colture e questo è un problema non solo per le piante anche per i nostri portafogli.

Rischio blackout?

Infatti, molti dei nostri impianti di energia funzionano grazie all’acqua e il calo della portata di fiumi, laghi e cascate sta mandando in tilt diverse centrali elettriche. Secondo il rapporto Entso-E, tra giugno e luglio l’elettricità andrà monitorata attentamente in tutto il Paese. Con il caldo e l’entrata in azione di condizionatori e ventilatori la richiesta di energia aumenterà e le centrali sono invece molto rallentate. Il rischio è quello di un blackout totale? Non proprio, per fortuna, dicono gli esperti, ma i disagi ci saranno.

Problemi al Nord

Con il lago di Garda a metà e il livello del Po 2,5 metri sotto lo zero, le regioni più a rischio sono quelle del Nord. Ma anche al Sud i disagi si faranno sentire, sebbene qui sia più in uso l’energia del vento e quella del sole.  Per ora non si parla di allarme ma di “pianificazione di certe misure per garantire i flussi di energia elettrica nonostante tutto”. Certamente però le ripercussioni si avranno sulle bollette di gas e luce e certamente su quelle dell’acqua già dal prossimo autunno.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Bambini bevono poca acqua, decalogo degli esperti per una corretta idratazione

Troppi bambini bevono poca acqua e la maggior parte dei genitori ignora le conseguenze della ...

Condividi con un amico