Home » Moda » Blush, cos’è e come applicarlo

Blush, cos’è e come applicarlo

Il blush è un elemento fondamentale del make up per rendere il viso radioso, donando colore e luminosità. Il termine inglese blush significa “arrossire” e questo make up tende proprio a creare un effetto gote colorate. Si tratta di un prodotto che veniva usato già nell’Antico Egitto ed era composto con ocra rossa a secco unita a oli pregiati mentre, nell’Antica Grecia, il blush si creava con gelsi schiacciati o con il succo delle barbabietole rosse.

Ma quanti tipi di blush esistono? In commercio esistono blush compatti, in polvere, in crema, in gel, liquidi, cotti e ci sono numerose varianti di finish tra cui opachi e shimmer. La regola generale per la scelta del proprio blush deve essere fatta in base alla propria tipologia di pelle: opaca per le pelli grasse, con rossori o imperfezioni in evidenza, mentre quella perlata o glitterata è indicata per pelle da normale a secca. Il blush in crema è utile per correggere le imperfezioni, oltre che per illuminare il viso. Esistono poi anche i blush cremosi in stick, pratici e confortevoli da applicare direttamente dallo stick e sfumati con le dita per un effetto leggero e un incarnato naturale. I blush liquidi sono perfetti invece per chi ha poco tempo. I colori del blush variano dal rosa tenue fino al corallo, e in alcuni casi persino al rosso. In ogni caso il colore adatto dovrà essere scelto in base sia al colore della carnagione che al colore del make up che si è scelto di creare.

Come applicare il blush

L’applicazione del blush varia a seconda della forma del viso: ogni tipologia di volto. Nel caso di un viso regolare, ovvero un viso ovale, il blush potrà essere applicato partendo dal centro delle gote verso l’esterno. Sul viso tondo è bene applicare il blush partendo dalle tempie e sfumandolo in diagonale fino alle guance mentre su un viso allungato è meglio procedere applicando linee orizzontali. Infine i volumi del viso quadrato potranno essere resi più morbidi applicando il blush dal centro del viso verso le tempie, sfumando il colore con movimenti circolari.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Ricerca, tablet e ritardo dello sviluppo del linguaggio nei bambini

Quando i tablet rischiano di ritardare lo sviluppo del linguaggio nei più piccoli. Un gruppo ...

Condividi con un amico