Home » Motori » Nuova Volkswagen Golf: da Wolfsburg arriva la nuova versione 2017

Nuova Volkswagen Golf: da Wolfsburg arriva la nuova versione 2017

volkswagen-golf-my-2017-8

Sapete dove è nata la Golf? In Germania, a Wolfsburg, nel 1974. Ed è proprio in questa cittadina tedesca che Volkswagen è tornata oggi per presentare il suo nuovo modello di SUV della serie T-Roc. Golf 2017 è molto più di una novità sul mercato ma sarà una vera e propria “arma offensiva di prodotto” per la nota azienda automobilistica, infatti non è l’ennesimo nuovo modello ma un rinnovamento dell’ultimo uscito qualche anno fa, e adesso quasi del tutto irriconoscibile tanto è divenuto bello e potente! E se l’esterno resta pressoché lo stesso (pochi ritocchi in zona paraurti, listelli cromati e terminali di scarico cromati), con le lamiere invariate, il nuovo equipaggiamento prevede tra le altre cose fari full led sia anteriori che posteriori e altri interessanti cambiamenti. Internamente troviamo un cruscotto di ultima generazione, con sistema di Infotainment con touchscreen da ben 9,2 pollici azionabile anche tramite comandi gestuali, con Active Info Display, e per garantire la sicurezza sul tragitto sistema di frenata di emergenza City con riconoscimento dei pedoni, la guida parzialmente automatizzata fino a una velocità di 60 km/h per i tragitti nel traffico e lo Emergency Assist.

Nuova Golf e l’evoluzione del motore

Ma quel che conta più di tutto è il motore, perché non dimentichiamo che la Volkswagen esce da una imbarazzante crisi nata dal pasticcio dei motori con dati sballati. Bisognava rifarsi il look non solo esternamente, ma anche e soprattutto DENTRO! Si tratta, come ha detto il delegato Herbert Diess, “della più grande sfida, cioè  riguadagnare la fiducia della gente” e per vincerla ci si è affidati al nuovissimo motore benzina 1.5 TSI Evo da 150 cavalli, che adotta una tecnologia nuova, a turbina a geometria variabile azionata dai gas di scarico e controllata elettricamente. Lo scopo è quello di dosare la potenza e diminuire il ritardo della pressione dell’acceleratore. Uno dei vantaggi del TSI è che si spegne  completamente quando il guidatore solleva il piede dall’acceleratore, pur non essendo un veicolo ibrido. In questo modo si abbattono i consumi di impiego fino a 0,4 l/100 km.

Altro beneficio della nuova Golf è il  Trailer Assist per le manovre di parcheggio, in particolare per quelle di parcheggio con rimorchio. Si tratta della possibilità di usare una leva di sterzo intelligente e automatica, in aggiunta al classico navigatore e ai servizi integrati online come Guide & Inform. Inoltre, a parte, in uno scomparto nella console anteriore si trova la ricarica wireless “Comfort” con standard Qi e connessione senza fili all’antenna dell’auto. E se questo vi pare già tanto, aspettate di vedere cosa succederà il 18 novembre quando verrà presentata -a Los Angeles, stavolta- anche la versione ecologica della nuova Golf: E-Golf dove la “e” sta per “elettrica”, un veicolo di ultimissima generazione, amico dell’ambiente e del benessere di chi lo guida con autonomia di ben 300 km.  I modelli saranno un po’ meno rispetto a quelli degli anni passati, ma il prezzo non dovrebbe discostarsi di molto da quello classico della berlina (a partire da 18.900 Euro).

Alessio

Ingegnere (anche conosciuto come LINGEGNERE, tutto attaccato) da sempre appassionato di fotografia applica il suo talento a vari settori quali le automobili, le moto ed il turismo. Viaggiatore seriale sempre in bilico tra due mondi: quello serio fatto dalla giacca e dalla cravatta e quello più leggero, fatto dall'avventura zaino in spalla. Cercate i suoi lavori, seguitelo sui social.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

_MG_3451

Turkish Airlines, sponsor del Turkish Airlines World Golf Final

  La Turkish Airlines World Golf Final ha uno sponsor importante. L’evento sportivo, che si terrà ...

Condividi con un amico