Home » Motori » Cosa ci fa amare un’auto? La Ford Fiesta ha una risposta

Cosa ci fa amare un’auto? La Ford Fiesta ha una risposta

“Le persone impiegano in media solo 3 minuti per capire se un prodotto piace o no, e questo accade anche per la scelta dell’auto”: a parlare è Amko Leenarts, Head of Global Interior Design di Ford. “Sin dal primo contatto con l’automobile, si creano delle connessioni che attivano i diversi sensi, grazie all’odore, al tatto delle superfici o al semplice rumore della portiera che si chiude, e spetta ai designer carpire l’importanza di queste sensazioni e influenzarle in senso positivo”.

Il design degli interni della nuova generazione Fiesta è stato, infatti, sviluppato secondo un approccio olistico che ha permeato i momenti di studio dei progettisti ancor prima di trasformare in segno grafico le idee: un team di designer e psicologi, al fine di ricreare un’ambientazione fluida e coinvolgente, ha trascorso centinaia di ore ad analizzare le abitudini relative all’esperienza di bordo e al modo in cui le persone interagiscono con la propria automobile, utilizzando strumenti tra i quali un avanzato software di tracciatura dello sguardo, oltre al più tradizionale ascolto dei feedback raccolti dai clienti.

Attraverso questo processo, Ford ha ottenuto informazioni preziose su come i consumatori ‘vivono’ la loro automobile e sull’utilizzo quotidiano degli spazi interni, consentendo ai progettisti di interpretare ogni declinazione di Fiesta con caratteristiche in grado di attrarre un’ampia gamma di clienti.

All’interno dell’abitacolo, per esempio, ogni singola interazione contribuisce a modellare l’esperienza complessiva dell’utente, che hanno rappresentato le fondamenta sulle quali i designer dell’Ovale Blu hanno costruito il core design degli interni della prossima generazione di Ford Fiesta. Gli interni sono stati ideati sulla base dell’esperienza a bordo e sviluppati ispirandosi al modo in cui le persone interagiscono con smartphone e tablet. L’atmosfera a bordo, logica ma emotiva, è istantaneamente riconosciuta per qualità superiore grazie ai materiali morbidi al tocco.

Gli elevati livelli di personalizzazione sono stati concepiti per aggiungere un carattere individuale pur mantenendo la bilanciata armonia della nuova generazione Fiesta. I pack di personalizzazione rifletteranno inclinazioni e preferenze dei diversi possessori, dalle possibilità di scelta delle cuciture dei sedili alle varie alternative di materiali e colori per i rivestimenti.

La direzione che ha guidato lo sviluppo degli interni è stata quella dell’ergonomia: è stato quasi dimezzato il numero di pulsanti, nonostante l’incremento delle funzioni, rendendo lo schermo centrale un pannello di configurazione dell’auto intuitivo e reattivo e un centro di gestione dell’intero sistema di infotainment, grazie al nuovo touch-screen capacitivo da 8 pollici; approccio che si manifesta anche sul volante, che ha più comandi pur essendo stato alleggerito nel numero dei pulsanti.

Il posizionamento di tutti gli elementi è stato messo a punto con il supporto di un software di tracciatura dello sguardo, avvicinandoli all’orizzonte visivo del conducente, mentre il pannello strumento e lo schermo centrale sono stati sviluppati per mostrare le informazioni nel modo più immediato possibile. La prossima generazione di Ford Fiesta sarà la compatta più tecnologicamente avanzata al mondo, disponibile in più declinazioni: la sofisticata Titanium, l’elegante Vignale, la crossover Active, la sportiva ST-Line e la performante ST.

La hatchback dell’Ovale Blu sarà disponibile nelle versioni da 3 e 5 porte, raggiungendo nuovi vertici di qualità e stile grazie a un carattere estetico, sia per gli esterni che per gli interni, che rivoluzionerà la compatta Ford. Il piacere di guida, che da sempre caratterizza la Fiesta, e che ha contribuito a farla trionfare per 4 anni consecutivi come best seller europea tra le compatte, viene elevato a nuovi livelli.

“Abbiamo dedicato un’attenzione maniacale a elementi e caratteristiche che a volte non sono immediatamente distinguibili, ma che costituiscono una parte importante della percezione generale che l’auto trasmette ai clienti – ha commentato Leenarts -. Il nostro obiettivo era quello di creare diverse declinazioni di Ford Fiesta, facendo in modo che vengano ammirate ogni volta che se ne incrocia una. La prossima generazione di Fiesta sarà disponibile nella più completa, coinvolgente e personalizzata scelta di versioni di sempre”.

Alessio

Ingegnere (anche conosciuto come LINGEGNERE, tutto attaccato) da sempre appassionato di fotografia applica il suo talento a vari settori quali le automobili, le moto ed il turismo. Viaggiatore seriale sempre in bilico tra due mondi: quello serio fatto dalla giacca e dalla cravatta e quello più leggero, fatto dall'avventura zaino in spalla. Cercate i suoi lavori, seguitelo sui social.
x

Guarda anche

Il terrazzo si veste d’esatate

Tempo d’estate, di caldo, di abbronzature e cenette serali in terrazza. La terrazza o il ...

Condividi con un amico