Home » Tag Archivi: vulcano

Tag Archivi: vulcano

Trema la terra in Sicilia. Colpa dell’Etna?

Una giornata movimentata, nel vero senso della parola, quella di ieri 30 gennaio in provincia di Catania. Infatti alle 6 del mattino il fianco meridionale dell’Etna ha cominciato a tremare con uno sciame sismico che ha fatto registrare oltre 50 scosse di terremoto. Paura, e molta, tra le popolazioni dei comuni di Paternò, Ragalna e Nicolosi -dove alcune scuole sono ...

Leggi Articolo »

Etna: piccoli segnali di risveglio

Ha “dormito” per otto mesi, avendo concesso l’ultimo spettacolo ai primi di maggio del 2016, e forse come periodo di ferie può anche bastare. Come dicono i vulcanologi che conoscono molto bene l’Etna “sta facendo il minimo che ci si può aspettare da un vulcano attivo” (Boris Behncke), insomma lo studente è svogliato, non si impegna! Umanizzare un vulcano come ...

Leggi Articolo »

Nube lenticolare sulla cima dell’Etna. Spettacolo della natura

Ancora una volta l’Etna ha dato spettacolo. Ma senza metterci nulla di suo … niente lava, cenere, boati o terremoti. Questa volta ha soltanto “accolto” sulla sua cima calda una nube lenticolare molto particolare, tanto da sembrare a distanza uno di quegli UFO del cinema!

Leggi Articolo »

Etna, eruzione terminata

E’ terminata l’eruzione-lampo di cui il grande vulcano siciliano si è reso protagonista nelle ultime due settimane di maggio. Iniziata quasi in sordina, con innocui “sbuffi” di cenere che si levavano di tanto in tanto come colpi di tosse, ha preso vigore tra il 20 e il 26 di maggio riportando l’attenzione di tutti sulla cima in continua evoluzione di ...

Leggi Articolo »

Etna, ancora una notte di forti boati

Dopo un giorno di pausa, l’Etna riparte. Lo fa a modo suo, ovvero senza un criterio logico apparente. I vulcanologi avevano appena finito di dire “Tutto sta rientrando, tutto tranquillo” quando ieri sera sono ricominciate le emissioni di gas e cenere dai crateri sommitali. Prima qualche “funghetto” isolato, poi nuvole più dense. In serata lo spettacolo numero quattro.

Leggi Articolo »

Etna, spettacolo nella notte: continua l’eruzione sommitale

L’Etna continua a dar spettacolo, e a sorprendere sempre più i vulcanologi e i cittadini che vivono ai suoi piedi. L’eruzione iniziata tre giorni fa, con un innalzamento della potenza quasi improvviso, sembrava aver esaurito ogni energia dopo l’espulsione delle due colate laviche la notte scorsa. Ieri pomeriggio si erano placati i vari segnali (boati, cenere, fuoco) e ormai si ...

Leggi Articolo »

Etna, secondo giorno di eruzione

Sembrava essersi calmato in nottata, il vulcano, quando le esplosioni dalla cima avevano lasciato spazio a una serie di piccole colate di lava. Invece no, tutto da rifare. Tanto lavoro tra ieri e oggi, allo INGV di Catania, dove tra l’altro è in pieno svolgimento ScienzAperta, con le scolaresche in visita che hanno potuto assistere in diretta al monitoraggio dell’eruzione.

Leggi Articolo »

Il vulcanologo che protegge l’Etna dall’inciviltà

LUI è una nostra vecchia conoscenza, il vulcanologo “siculotedesco” (possiamo dire così, ormai!) dottor Boris Behncke, dell’INGV di Catania (clicca qui). Nato e cresciuto in Germania, stabilitosi in Sicilia per amore dell’Etna, Boris non svolge soltanto il classico lavoro di monitoraggio del vulcano, in sala controllo e sul territorio, ma anche una intensa attività educativa e informativa.

Leggi Articolo »

A Paternò, in Sicilia, il vulcano “sbuca” in cortile

Le “Salinelle” di Paternò (Catania) tornano a far parlare di sé, e ad alta voce! Il fenomeno geovulcanico che interessa la zona paternese da millenni, infatti, somiglia molto alle “maccalube” di Agrigento, ovvero manifestazioni vulcaniche minori che avvengono con l’espulsione di acqua solforosa e fango dal terreno. Le “Salinelle” sono di fatto fontanelle vulcaniche che espellono acqua ricca di sali ...

Leggi Articolo »

Salinelle di Paternò: geosito di interesse mondiale

Paternò, in provincia di Catania, non è solo la scena dell’inchino al boss durante la festa del paese. Se venite a visitarla, è una cittadina medievale con un fascino antico che dall’alto di una collina domina la piana del Simeto e le pozze delle Salinelle. Queste sono un fenomeno vulcanico molto simile alle “maccalube” di Aragona, ma con caratteristiche diverse.

Leggi Articolo »

Condividi con un amico