Home » Tecnologia » Roaming in Europa stop dal 15 giugno

Roaming in Europa stop dal 15 giugno

Dal prossimo 15 giugno addio al roaming in Europa. Il Parlamento europeo approva infatti l’ultimo passo verso la totale abolizione delle maggiorazioni del roaming.

Dall’aula di Strasburgo arriva il via libera all’accordo raggiunto tra Parlamento, Consiglio e Commissione europea lo scorso 1 febbraio sui prezzi all’ingrosso che gli operatori applicano tra di loro per offrire i servizi di roaming. L’accordo, approvato con 549 voti favorevoli, 27 contrari e 50 astenuti, consentirà lo stop ai costi aggiuntivi quando si va all’estero. Dal prossimo mese di giugno dunque i consumatori potranno telefonare, inviare messaggi e utilizzare dati della rete mobile mentre si trovano in altri Stati dell’Ue senza pagare tariffe aggiuntive. In base all’accordo, quindi il prezzo all’ingrosso (quello che vale nelle transazioni tra gli operatori) scenderà dagli attuali 50 euro per Giga a 7,7 euro. Il ribasso proseguirà: sei euro dal primo gennaio 2018, 4,5 euro dal primo gennaio 2019, fino al raggiungimento della cifra di 2,5 euro per Gigabyte a partire dal 2022.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

The Circle, al cinema il nuovo film con Tom Hanks ed Emma Watson

The Circle – Tom Hanks, Emma Watson, John Boyega e Karen Gillan sono i protagonisti ...

Condividi con un amico