Home » Viaggi » Itinerario per un viaggio di sette giorni in Giordania

Itinerario per un viaggio di sette giorni in Giordania

Spesso quando ci si trova a dover pianificare un viaggio si cerca quale sia l’itinerario migliore, quello che ci permetta di vedere più cose nel minor tempo possibile. Ecco quindi il mio itinerario per la Giordania basato su 7 giorni di viaggio. Una rotta semplice e percorribile che vi permetterà di vedere il massimo del paese in tutta tranquillità e senza trasferte eccessivamente onerose.

La prima considerazione è che secondo me potete viaggiare in Giordania senza tour operator. Il paese è sicuro e le strade sono di buona qualità. Non si corrono i pericoli che ci sono in altri paesi arabi e la Giordania è come un’abitazione calma in un quartiere rumoroso. I giordani guidano decentemente e vanno anche fin troppo piano per gli standard italiani. Forse ad Amman è richiesta un po’ di attenzione in più ma nulla che non sappia gestire chi è abituato a guidare nel traffico cittadino.

Prendere il vostro aereo fino ad Amman e ritirate la vostra auto. Se non sapete come fare per trovare un operatore andate su Rentacars.com e vedrete che riuscirete a trovare l’auto che vi serve. In funzione di ciò che volete fare scegliete un’auto: utilitaria, famigliare o SUV, se volete andare a fare un giretto nel deserto.

Itinerario per la Giordania, giorno 1 – Da Roma ad Amman

La prima notte la consiglio al Crowne Plaza Dead Sea Hotel, un’importante struttura posizionata sul mar morto che offre anche servizi legati al mondo del benessere. Tra un tuffo nel mar morto, un trattamento con i fanghi e del relax in spa potete godere dei servizi offerti da una struttura moderna ed efficiente il cui ristorante a buffet non ha nulla da invidiare a nessuno per la varietà e la freschezza del cibo offerto.

Itinerario per la Giordania, giorno 2 – Betania ed il Mar Morto

Dopo il relax sul Mar Morto vi direi di andare a Betania sul Giordano, il luogo dove venne battezzato Gesù. Per entrare ci sono un po’ di controlli da fare e dovrete attendere un minimo di tempo tecnico in quanto il sito è confinante con i vicini israeliani.

Il luogo in cui venne battezzato Gesù è suggestivo e merita una visita di almeno un paio di ore.  Terminata la passeggiata tornate verso la vettura dirigetevi verso il Monte Nebo. La trasferta dura circa 40 minuti durante quali potrete godere di una splendida visuale Sulla Terrasanta.  In Monte Nebo è il luogo in cui è custodita la tomba di Mosé ed è stato recentemente riaperto al pubblico dopo un’importante ristrutturazione del sito.

Tra gli elementi di maggiore interesse troverete sicuramente i mosaici. Vi consiglio di portare con voi una Lonely Planet che vi spieghi il significato delle diverse opere esposte.

Per pranzo suggerisco di dirigervi a Madaba, Città dei mosaici e qui andate sul sicuro: Haret Jdoudna Restaurant.  Questo piccolo ristorante è molto suggestivo in quanto ricavato all’interno di una struttura storica. La cucina È di ottima qualità E sono certo sarete soddisfatti anche del conto assolutamente in linea con la qualità del cibo. Vi suggerisco di bere lemon-mint, tipica bevanda locale. Birra e vino ve la scordate per un po’.

Già che siete a Madaba potete vedere il mosaico custodito all’interno della chiesa Greco Ortodossa, la visita è gratuita e dura pochi minuti.

Non fate shopping o meglio considerate l’opportunità di fare shopping in un secondo momento (al duty free nella città Amman!).  Sicuramente potreste trovare delle occasioni di acquisto ma vedrete che avrete un’ulteriore opportunità più avanti nel viaggio.

Ricordatevi sempre di TRATTARE!

Dormite a Ma’in Hot Springs Hotel a circa 40 minuti e concedetevi un bagno caldo nella piscina con acqua di origine vulcanica.

Itinerario per la Giordania, giorno 3 – Arrivare a Petra

Questo giorno è dedicato sostanzialmente alla trasferta dal punto in cui trovate fino a Petra. Consiglio quindi di fare una buona colazione e rilassarvi all’interno della struttura in cui trovate palestra, piscine e spa. Queste sapranno coccolarvi fino alle 14, momento in cui ritengo opportuno partire in direzione Petra. Il viaggio dura circa 3 ore.

A Petra potete dormire al Movenpick Hotel,  proprio a due passi dall’ingresso dell’area. Vi assicuro che dopo una giornata di cammino sarete contenti di avere l’albergo a portata di mano.

Verificate se per caso è prevista la serata Petra By night, in caso affermativo ANDATECI ASSOLUTAMENTE perché vedere Petra  di notte è un occasione più unica che rara.

Itinerario per la Giordania, giorno 4 – La splendida Petra

Questo giorno è dedicato a Petra al suo sito. Non vi nascondo che in questa fermata dovrete camminare un po’ perché Petra va vista a piedi.  C’è sicuramente la possibilità di vedere il tutto a bordo di cammelli, cavalli oppure asini tuttavia il modo migliore per godere di ogni centimetro del percorso è farsi una bella camminata.  Entrate all’ingresso principale e camminate passando per i diversi monumenti fino a che avrete fiato per arrivare al ristorante BASIN, dove potrete fermarvi per un pranzo a buffet. A questo punto avete due scelte: salire fino al monastero affrontando una salita di 800 gradini oppure girare i tacchi e tornare al punto di partenza.  Probabilmente quando sarete al ristorante avrete solo voglia di tornare indietro però vi posso assicurare che la scarpinata fino in cima al monte per vedere il Monastero merita assolutamente.

Itinerario per la Giordania, giorno 5 – Da Petra ad AQABA

Petra dista pochi km da AQABA, unico sbocco marino di tutta la Giordania e che si trova proprio al centro tra i diversi confini giordani. Cercate un operatore locale che possa farvi fare una gita in barca e per una cena consiglio il Royal Yacht Club.

In questa città lasciatevi coccolare dal lusso e dal servizio stratosferico dell’hotel KEMPINSKI situato proprio sul mar rosso, ideale per un po’ di relax al mare, per le immersioni o per coloro i quali desiderano rilassarsi all’interno della fantastica spa dell’albergo. Del resto KEMPINSKI è sempre una garanzia di qualità e altissimi livelli di servizio.

Itinerario per la Giordania, giorno 6 – Relax al KEMPINSKI o il deserto di Wadi Rum

Prendetevela con comodo e godetevi qualche momento di relax al KEMPINSKI per partire poi per AMMAN, la capitale. Amman offre diverse opportunità di cena, scegliete quella che preferite ma il pernottamento lo suggerisco al Le Royal Amman Hotel, un posto veramente unico dove non mancherete di vivere un po’ della cultura locale.

Alternativa? Il deserto di Wadi Rum !

 

Itinerario per la Giordania, giorno 7 – Amman e Jerash

Da Amman andate a Jerash per la visita del teatro romano e della Cittadella. Il sito è grande ma non enorme e in una mattinata potete girarlo tutto. Il pranzo lo potete fare al Green Valley Restaurant, a due passi dal sito. Rientro in albergo e cena su Rainbow Street al Sufrah Restaurant. Già che ci siete fatevi un giretto nella via per vivere un po’ della cultura locale.

Godetevi le mie foto, per il resto sono qui! 🙂

Giorno 8 rientro.

Alessio

Ingegnere (anche conosciuto come LINGEGNERE, tutto attaccato) da sempre appassionato di fotografia applica il suo talento a vari settori quali le automobili, le moto ed il turismo. Viaggiatore seriale sempre in bilico tra due mondi: quello serio fatto dalla giacca e dalla cravatta e quello più leggero, fatto dall'avventura zaino in spalla. Cercate i suoi lavori, seguitelo sui social.
x

Guarda anche

Bebè riconoscono volti già nel pancione

I bebè riconoscono i volti già nel pancione. A sostenerlo è una ricerca condotta dalle ...

Condividi con un amico