Home » Viaggi » Amsterdam, la Casa Museo di Anna Frank

Amsterdam, la Casa Museo di Anna Frank

Il 12 giugno 1929 nasceva Anna Frank. Per ricordare la giovane diventata il simbolo della Shoah si può visitare la Anne Frank Huis ad Amsterdam. La Casa Museo di Anna Frank ricostruisce gli spazi dell’Alloggio segreto dove la giovane e la sua famiglia si nascose per sfuggire ai nazisti.

Annelies Marie Frank, nata a Francoforte sul Meno il 12 giugno 1929, morì nel campo di concentramento di Bergen-Belsen nel 1945, a pochi giorni dalla liberazione. L’abitazione, soprannominata “l’alloggio segreto” appartiene alla”Fondazione Anna Frank”, ospitava anche l’attivitá commerciale del padre di Anne, Otto Frank; il personale dell’ufficio aiutava le 8 persone nascoste provvedendo a cibo e notizie dall’esterno. Il 4 agosto 1944 il nascondiglio viene scoperto e gli occupanti vengono deportati in differenti campi di concentramento, solo Otto Frank sopravviverá agli orrori della Guerra e fu lui a dare alle stampe il diario di Anna, diventato in poco tempo un successo mondiale.

L’alloggio segreto si trovava dietro una libreria mobile, costruita appositamente per nasconderne l’ingresso. I visitatori potranno immergersi nella tragica storia di Anna attraverso citazioni dal diario, documenti storici, filmati dell’epoca, fotografie e oggetti personali. Il diario originale di Anna con alcuni dei suoi quaderni sono esposti come parte dell’esposizione permanente della Casa di Anna Frank. La collezione e le esposizioni temporanee sono incentrate sulla persecuzione degli ebrei durante la guerra, sul fascismo, razzismo e antisemitismo

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Pavia, in mostra foto di Robert Doisneau

In mostra a Pavia le foto di Robert Doisneau. Le iconiche immagini del celebre fotografo ...

Condividi con un amico