Home » Bambini » Mal di testa e bambini, no al fai da te

Mal di testa e bambini, no al fai da te

Quando si ha mal di testa ci si affida al fai da te ricorrendo all’assunzione di analgesici con grande frequenza, anche otto o dieci volte in un mese. Un’abitudine sbagliata non solo degli adulti ma anche dei più giovani o nei confronti dei bambini. Un comportamento errato che rischia di fare diventare il mal di testa un problema cronico. A sostenerlo sono stati gli esperti della Società italiana per lo studio delle cefalee (Sisc) durante il congresso nazionale svoltosi a Riccione. Le conclusioni degli specialisti sono giunte dopo un’indagine focalizzata su bambini e adolescenti.

Nello specifico sono stati coinvolti dodici Centri cefalee per l’età evolutiva esaminando oltre 300 bambini dell’età media di 11 anni. Sette bambini su dieci fra quelli esaminati soffre di emicrania e ben il 92% di questi assume un farmaco al momento dell’attacco, sopratutto paracetamolo e antinfiammatori. Il 10% dei bambini viene curato senza chiedere consiglio al medico, il 47% si affida al pediatra e il 41% al neurologo infantile. Gli esperti sottolineano come i genitori non debbano essere di manica larga nel dare farmaci troppo spesso ai loro figli perchè in tal caso si fa più concreto il rischio di cronicità e aggravamento del mal di testa.

Gaetano Scavuzzo

x

Guarda anche

Mal di testa, ecco cosa lo scatena

Predisposizione, colpi di freddo, infiammazioni croniche … sono tutte cause ben conosciute da chi soffre ...

Condividi con un amico