Home » Bambini » Educazione alimentare, si studierà nelle scuole medie dal 2012

Educazione alimentare, si studierà nelle scuole medie dal 2012

Da gennaio 2012 nelle scuole medie italiane l’educazione alimentare diventerà materia di studio. Dopo un fase pilota in cui sono state coinvolte diverse scuole in tutta Italia, il progetto ora diventa “programma strutturato” su base nazionale col nome “Salute e Cibo. Piani di educazione scolastica alimentare”, nato sul protocollo d’intesa firmato da Federalimentare e dal Ministero dell’Istruzione. Tra i banchi dunque si studieranno i tempi e modi di assunzione dei cibi, il loro apporto calorico, i processi dei prodotti agricoli e così via.

Non sarà prevista però l’introduzione di una vera e propria nuova materia alla quale verranno dedicate alcune ore a settimana, ma si tratterà di un insegnamento trasversale che riguarderà soprattutto le materie italiano (parole del cibo), geografia e storia (agricoltura e caratteristiche del territorio). Saranno coinvolti oltre 1,6 milioni di giovani studenti, oltre alle rispettive famiglie ed a quasi 150.000 insegnanti. L’obiettivo è di fornire e diffondere gli strumenti e le informazioni per una corretta alimentazione, per trasformarle anche attraverso la scuola in abitudini di vita.

Gaetano Scavuzzo

0 Commenti

  1. Dal 1986 sono un’economa dietista.
    Ho fatto corsi di educazione alimentare gratuitamente nella scuola elementare frequentata da mio figlio,in diverse classi.
    Con questo articolo dico che è una vera schifezza. Ancora una volta quello che dovrebbe fare un’ “economa dietista” viene fatto da insegnanti già stipendiati e continuano a crescere i disoccupati.

    Antonella.

x

Guarda anche

Un arcobaleno a tavola, educazione alimentare sui banchi di scuola

L’educazione alimentare comincia dai banchi di scuola. Nasce per questo “Un arcobaleno a tavola”, il ...

Condividi con un amico