Home » Bambini » Autismo, rischio 5 volte superiore per i nati prematuri

Autismo, rischio 5 volte superiore per i nati prematuri

I bambini che nascono sottopeso hanno maggiori probabilità di soffrire d’autismo, un rischio che aumenta fino a cinque volte per i bambini nati prematuramente. A sostenere il legame tra il peso corporeo del neonato e il rischio autismo è un studio della School of Nursing della University of Pennsylvania, pubblicato sulla rivista Pediatrics. La ricerca ha preso in esame un campione di 862 bambini nati in alcune città americane dal 1984 al 1987, tutti con un peso alla nascita compreso tra 500 grammi e 2 chili.

Seguiti nel corso della loro vita questi bambini sono oggi diventati adulti e la loro osservazione ha dimostrato che in questo campione a ristretto peso alla nascita la probabilità di sviluppare autismo è del 5 per cento, contro l’1% che si registra nella norma. Nonostante si sapesse del legame tra sottopeso e autismo, questo studio sarà utile per esplorare, come hanno dichiarato gli stessi ricercatori, un possibile legame tra le emoraggie cerebrali e l’autismo attraverso l’esame del cervello dei bebè con gli ultrasuoni.

Gaetano Scavuzzo

x

Guarda anche

Acido folico difende dall’autismo bebè esposti a farmaci

L’acido folico difende dall’autismo il feto esposto a farmaci. A sostenerlo sono dei ricercatori che ...

Condividi con un amico