Home » Bambini » Bisfenolo in gravidanza, rischio disturbi comportamentali nelle femmine

Bisfenolo in gravidanza, rischio disturbi comportamentali nelle femmine

Disturbi emotivi e comportamentali nelle bambine. A questo effetto è associata l’esposizione in utero al bisfenolo A, che per l’ennesima volta finisce al centro di uno studio che mette in allerta sui rischi concreti di questa sostanza. Il bisfenolo lo si trova in molte materie plastiche (fino a poco tempo fa anche nel biberon) e adesive, e la gran parte delle volte non viene recepito come un vero paricolo per la salute sia della mamma che del nascituro. Gli effetti della sostanza sul bambino si sono mostrati decisamente più evidenti quando il nascituro è una femmina.

La ricerca è stata condotta dai ricercatori della Harvard School of Public Health che hanno esaminato l’esposizione del feto al bisfenolo durante le varie fasi della gravidanza. L’indagine, pubblicata sulla rivista Pediatrics, ha evidenziato che apparivano problemi come ansia, depressione e iperattività in coloro le cui madri avevano alti livelli della sostanza chimica nelle urine durante la gravidanza rispetto a quelli le cui mamme avevano bassi livelli di bisfenolo. Il campione utilizzato è stato composto da 244 madri, gli stessi ricercatori ammettono la necessità di ulteriori conferme con l’analisi di campioni più significativi.

Gaetano Scavuzzo

x

Guarda anche

Bisfenolo A pericoloso per la salute dei bambini

Sostanze tossiche in biberon e giocattoli di plastica. L’allarme arriva dalla European chemicals agency (Echa), ...

Condividi con un amico