Home » Bambini » Ippoterapia per aiutare i bambini emofiliaci

Ippoterapia per aiutare i bambini emofiliaci

Sempre più spesso gli animali diventano alleati preziosi per aiutare le persone affette da qualche patologia. L’efficacia della “pet therapy” non è più una novità, e con lo stesso spirito il prossimo 13 novembre partirà a Roma un progetto di ippoterapia rivolto ai bambini dai 3 ai 12 affetti da emofilia. Attraverso i cavalli e le attività ludico-creative che coinvolgeranno bambini e animali si cercherà di favorire la socialità e l’integrazione sociale dei piccoli emofilici. Il nome dell’evento durante il quale è stata presentata l’iniziativa è “‘Il rapporto con gli animali migliora la qualità della vita del paziente emofilico: i benefici dell’ippoterapia”.

A farsene promotori sono stati l’associazione parlamentare Amici del cavallo e dell’ippica e dall’associazione Sen Tom’s. Dal punto di vista dell’operatività e della realizzazione pratica del progetto saranno impegnati il centro per le attività equestri integrati L’Auriga, insieme ai Centri emofilia dei tre maggiori ospedali della capitale: Policlino Umberto I, Bambino Gesù e Gemelli. Grazie ai cavalli verrà dato un aiuto ai bambini emofilici che spesso sono iperattivi e possono soffrire di stati d’ansia, oltre che di deficit d’attenzione e concentrazione.

Gaetano Scavuzzo

x

Guarda anche

Ecco dove si cura l’emofilia. Anche a distanza

L’Emofilia è una malattia che in passato ha ucciso tanto. Ereditaria, trasmessa quasi solamente ai soggetti ...

Condividi con un amico