Home » Bambini » Asilo degli orrori, bambini costretti tra muffa e ragnatele

Asilo degli orrori, bambini costretti tra muffa e ragnatele

A Trieste sequestrato un asilo in cui i bambini erano costretti a vivere tra ragnatele e muffa. Gli agenti della Municipale e i funzionari dell’Azienda sanitaria locale hanno scoperto e denunciato le gravi violazioni delle norme igienico-sanitarie dell’asilo nido privato “Il Melograno”.

La Procura ha fatto scattare il sequestro della struttura e in particolare dei locali adibiti a cucina. Sui muri dell’edificio sono stati ritrovati muffa e ragnatele e insetti sul pavimento. Le maestre preparavano il pasto per i piccoli allievi, per lo più cibi precotti come pasta e pizza, all’interno di un piccolo bagno scaldandoli su una piastra appoggiata su un water.

La responsabile del nido da parte sua ha dichiarato che nessuno dei 25 bambini si è mai sentito male e che il servizio veniva offerto ai piccoli alunni in attesa di veder rinnovata la convenzione con la mensa dell’istituto Rittmeyer.

admin

x

Guarda anche

Vercelli: 3 maestre arrestate per maltrattamenti

Tre maestre sono finite in manette con l’accusa di maltrattamenti ai danni dei piccoli di ...

Condividi con un amico