Home » Bambini » Bambini ed epilessia: rispettare le linee guide per la sicurezza dei più piccoli

Bambini ed epilessia: rispettare le linee guide per la sicurezza dei più piccoli

Bambini ed epilessia: in Italia scarsa attenzione alle linee guida in caso di emergenze . L’epilessia è un disturbo neurologico che colpisce quasi un milione di bambini e adolescenti in Europa e secondo gli esperti le crisi convulsive acute prolungate possono rappresentare una minaccia per la salute dei bambini.

La recente indagine europea Perfect ha evidenziato come una carenza di orientamenti chiari e di formazione può creare ostacoli al trattamento d’emergenza a scuola e in altri contesti. Il report ha messo in luce discrepanze nelle linee guida e nel quadro normativo generale a livello europeo, che dovrebbero assicurare ai bambini con crisi convulsive acute prolungate un trattamento rapido, sia in ospedale che in comunità.

Se da un lato dunque le linee guida messe a punto dalla Lega italiana contro l’epilessia (Lice) citano la possibilità per genitori e persone che assistono i bambini di somministrare farmaci d’emergenza, dall’altro mancano orientamenti specifici su tematiche relative alla formazione o a protocolli personalizzati per i bambini interessati. Per gli esperti pertanto è necessario aggiornare le linee guida per assicurare che i bambini con crisi convulsive acute prolungate siano trattati secondo il piano stabilito dal loro medico e definire piani di trattamento personalizzati per ogni bambino stabiliti tra il medico curante e i familiari/assistenti interessati, per assicurare i migliori standard di cura possibili per il bambino fuori dal contesto ospedaliero.

(Fonte: Quotidianosanita.it)

admin

x

Guarda anche

Depressione post-partum: rischio svelato dai capelli in gravidanza

I capelli delle donne in gravidanza svelano il rischio depressione post-partum. Un recente studio spagnolo ...

Condividi con un amico