Home » Bambini » Usa: 12enne riconosciuto colpevole dell'omicidio del padre

Usa: 12enne riconosciuto colpevole dell'omicidio del padre

Fa molto discutere la triste e drammatica storia proveniente dagli Stati Uniti dove un bambino di 12 anni è stato riconosciuto colpevole dell’omicidio del padre neonazista.

Il piccolo aveva 10 quando, nell’aprile 2011, uccise il padre Jeff Hall con un colpo di pistola in testa. Il giudice californiano, Jean Leonard della Corte della Contea di Riverside, ha riconosciuto il bambino colpevole di omicidio di secondo grado, non premeditato. Nel corso del processo è emerso che i bambino è stato per molto tempo sottoposto alla violenza del padre e pertanto a sua volta ha manifestato un’indole violenta. Secondo il giudice il ragazzino già in passato aveva mostrato segni di devianza avendo in più occasioni picchiato la sorella minorenne e la sua matrigna, avendo accoltellato alcuni compagni di scuola con delle matite e avendo tentato di strangolare un insegnante.

La sentenza sarà emessa il prossimo 15 febbraio e, nel caso in cui si decida per il massimo della pena prevista, il 12enne dovrà rimanere in custodia fino al compimento dei 23 anni.

admin

x

Guarda anche

Francia, bimbo di 5 anni punito a morte per pipì a letto

Sarebbe stato ucciso dalle botte per punizione dai genitori il piccolo Yanis di 5 anni, ...

Condividi con un amico