Home » Bambini » Angola, bambini rapiti e destinati alla raccolta dei pomodori

Angola, bambini rapiti e destinati alla raccolta dei pomodori

In Angola bambini rapiti e sfruttati. La polizia angolana ha fermato, nella regione meridionale del Namibe un camion che trasportava 50 bambini di età compresa fra gli 8 e i 10 anni diretti in una coltivazione di pomodori dove sarebbero stati utilizzati come manodopera a basso costo.

La notizia è stata diffusa dall’agenzia angolana Angop. I bambini hanno raccontato di essere partiti da Chibia, una città nella provincia di Huila, nel sud dell’Angola. Da lì poi avrebbero percorso circa 400 chilometri nascosti sotto un telone in un camion. Hanno raccontato di aver pagato per il trasporto 1.500 kwanza, circa 15 dollari, e che avrebbero ricevuto circa 40 dollari di compenso.

Secondo la polizia i genitori erano all’oscuro del fatto che i propri figli si trovassero su questo camion. Le vittime sono tornate tutte presso le rispettive famiglie e la polizia è al lavoro affinchè gli autori possano essere individuati e puniti.

(Fonte: Agi).

admin

x

Guarda anche

Save the Children: aumentano in Italia bambini in povertà assoluta

Aumentano in Italia i bambini che vivono in povertà assoluta. L’allarme arriva da Save Children ...

Condividi con un amico