Home » Bambini » Il reddito familiare influenza l’apprendimento dei bambini

Il reddito familiare influenza l’apprendimento dei bambini

Il reddito familiare influenza l’apprendimento dei figli. A rivelarlo è una recente ricerca dell’Università di Stanford secondo cui chi sente più parole è in grado di capire più velocemente, accumula un vocabolario più ampio e farà meno fatica a imparare a leggere e a scrivere.

Secondo i ricercatori un bambino di famiglia benestante ascolta in famiglia circa 12mila parole mentre un suo coetaneo, cresciuto in una casa dal reddito più basso, ne ascolta in media 670. La psicologa Anne Fernald ha dimostrato attraverso alcuni esperimenti che nei primi diciotto mesi di vita i bambini nati in famiglie agiate, con reddito pro capite medio che si aggira sui 69mila dollari, sono in grado di identificare più velocemente alcune parole rispetto ai bambini delle famiglie in cui il reddito pro-capite si aggira intorno ai 24mila dollari l’anno.

Lo studio dei ricercatori di Stanford riporta così un nuovo esempio di “development gap”, ovvero il divario nello sviluppo cognitivo dovuto al reddito che può provocare problemi d’apprendimento e diminuire il livello di istruzione dei bambini nati in famiglie dal basso reddito.

admin

x

Guarda anche

Scuola, 2018 inizia con uno sciopero

Aule chiuse nel primo giorno di scuola del nuovo anno per gli alunni della scuola ...

Condividi con un amico