Home » Bambini » PrenatalSafe: primo test di screening genetico per la sindrome di Down

PrenatalSafe: primo test di screening genetico per la sindrome di Down

Si chiama PrenatalSafe il primo test di screening genetico non invasivo italiano per individuare la sindrome di Down.

Con il test, attraverso un tradizionale prelievo ematico della gestante dalla decima settimana di gravidanza, si individuano, senza rischi per il nascituro, la Sindrome di Down e le altre principali alterazioni cromosomiche come quelle di Edwards, di Patau, la sindrome di Turner, di Klinefelter e quella di Jacobs.

Il test è indicato quando l’età materna è avanzata (oltre i 35 anni), in caso di screening del primo trimestre (Bi-Test) positivo, quadro ecografico di anomalie fetali suggestive di aneuploidia, per tutte le gravidanze in cui è controindicata la diagnosi prenatale invasiva o quando ci sia un anamnesi personale familiare di anomalie cromosomiche.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico