Home » Bambini » Istat: in Italia nascite in calo

Istat: in Italia nascite in calo

Nel corso del 2014 in Italia si è registrato un crollo delle nascite. Il dato arriva dall’Istat che riferisce che sottolinea che il tasso di natalità è “insufficiente a garantire il necessario ricambio generazionale”.

Nel corso dell’ultimo anno nella Penisola sono state registrate 509 mila nascite, con 5 mila in meno rispetto al 2013 si tocca il livello minimo dall’Unità d’Italia. I morti sono 597 mila unità. Il tasso d’incremento naturale è di 1,4 per mille. Il numero medio di figli per donna è pari a 1,39, come nel 2013 (nel 2010 era 1,46) a fronte di una media Ue di 1,58 (2012); per le straniere 1,91 (a queste è attribuito il 19% delle nascite totali), nel 2013 era il 2,1.

Gli ultimi dati rilevati riferiscono inoltre che l’età media al parto sale a 31,5 anni. Il tasso di natalità è di 8,4 per mille (era 8,5 nel 2013); al Trentino Alto Adige il primato per natalità (9,9), segue la Campania (8,9). Agli ultimi posti la Liguria (6,9) e la Sardegna (7,1).

admin

x

Guarda anche

Istati: in Italia crollo delle nascite

Sono ben 12mila i nuovi nati in meno nel 2016. Lo afferma l’Istat nel suo ...

Condividi con un amico